Jump to content

Lo Nero ringrazia i tifosi


Lucaweb

Recommended Posts

Soddisfatto dei dati appena rilasciati da Lega Basket il presidente di "Varese nel Cuore", Michele Lo Nero: il sensibile aumento dei ricavi è interpretato dal dirigente biancorosso come un tangibile contributo del pubblico varesino alla causa del nuovo corso societario.

«Tra abbonamenti e biglietteria i tifosi hanno fatto la loro parte nel modo migliore: gli incassi restano una voce indispensabile del nostro bilancio e il pubblico di Varese un pilastro fondamentale per sostenere gli sforzi della società. Sicuramente i tifosi hanno contribuito in maniera importante ai nostri successi, dunque a loro va il nostro ringraziamento perchè hanno capito i nostri sforzi e che se la Pallacanestro Varese è un bene della città, allora tutti, chi più chi meno, sono importanti e devono contribuire secondo le rispettive possibilità».

In ogni caso, i 3505 paganti "veri" presenti sulle tribune di Masnago non accontentano Lo Nero (foto Blitz) che, oltre alla ricerca di nuovi consorziati (proprio ieri è arrivato il numero 51), sta lavorando in società per studiare politiche tali da favorire l’aumento delle presenze al PalaWhirlpool. «Da questa base di partenza dobbiamo lavorare per fare meglio: già l’incremento di pubblico del girone di ritorno dimostra che siamo stati capaci di convincere gli scettici, ora l’auspicio è di proseguire nel trend di crescita anche per la prossima stagione. Gli obiettivi principali sono giovani e famiglie, per i quali sono allo studio iniziative mirate dopo l’esperimento già fatto nei playoff con la Galleria a 5 euro per gli Under 14. L’affluenza contro Cantù? Ci aspettavamo di più, però considerando l’orario insolito e la diretta Tv non la giudico negativamente. Però da migliorare nei prossimi anni...».

E sulla questione del "restyling" dell’impianto di Masnago la società concentra le sue attenzioni sugli interventi interni (su tutti il raddoppio degli spogliatoi, "conditio sine qua non" per ospitare il torneo internazionale ideato da Varese Sports Event e chiedere l’organizzazione delle finali nazionali giovanili Under 15 del 2012) rimandando più avanti le ipotesi di ampliamento.

«Dovremo essere bravi noi tra iniziative e risultati a riempire sempre più il PalaWhirlpool, ma l’ampliamento di Masnago ad oggi non è una priorità: gli aspetti più impellenti sono legati agli ammodernamenti delle strutture interne ed esterne, prima di tutto il raddoppio degli spogliatoi. Non conosco esattamente i tempi tecnici ma da parte delle istituzioni c’è apertura e stiamo parlando di questo argomento. Una volta rimessa a nuovo la veste del palasport potremo pensare al discorso dell’ampliamento lavorando insieme con il Comune, ma questo è un capitolo da affrontare quando la squadra raggiungerà gli ambiti europei».

G.S.

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...