Jump to content

Vescovi: «Su Ganeto siamo lontani, prima sistemo guardia e ala»


Lucaweb

Recommended Posts

(s.gia.) Il punto del fine settimana in casa Pallacanestro Varese. C'è da aspettarsi qualcosa a breve? «No, assolutamente no». Il presidente Francesco Vescovi non lascia adito a dubbi, su una situazione che comunque si sapeva in fluida fase d'attesa. Il timbro più vicino, se il mondo non andrà a testa in giù con sorpresone dell'ultimo minuto, è il comunicato ufficiale dell'ingaggio di Davide Reati, la guardia classe 1988 che s'è distinta con un ottimo campionato di serie A Dilettanti in maglia Treviglio: «A giorni verrà a sostenere le visite mediche, solo dopo firmerà effettivamente il contratto». Nulla d'inusuale, semplice succedersi di prassi burocratico amministrative.

S'allontana sempre più, invece, il possibile arrivo di Gabriele Ganeto, l'ala nata nel 1987 l'ultima stagione ai margini delle rotazioni in maglia Milano. Vescovi: «Non ci siamo, non ci siamo proprio. Siamo lontani!». Modo schietto del numero uno Cimberio per indicare una forbice tra desideri e realtà, domanda e offerta, troppo ampia. Ma giustamente le priorità rispondono a ben altri tasti: «Ora come ora prima voglio prima sistemare la casella della guardia e dell'ala titolare». Né più né meno della coppia di nomi e cognomi da cui dipenderanno i successi o gl'insuccessi del progetto in costruzione.

L'agenda delle cose importanti, nel caso specifico pure assai simboliche, attende domani l'attacco dei primi lavori al PalaWhirlpool: parte l'estate passata tutta d'un fiato che consegnerà a ottobre un'arena più guardabile e funzionale. L'elenco degli interventi è super noto. A proposito, giusto ricordare che la società ha già chiesto in Lega di giocare l'esordio di stagione in trasferta, così d'essere sicuri di farcela a chiudere il cantiere. Il raduno, altro pro memoria sempre utile, è stimabile attorno a mercoledì 17, giovedì 18 agosto.

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...