Jump to content
Sign in to follow this  

«Capitano di Varese, un onore»


pxg14

[color=#000000][font=Verdana][size=1][font=verdana, geneva, sans-serif][size=3]Non importa che tu sia già adulto e con una lunga carriera professionistica alle spalle: certe emozioni ti colgono sempre impreparato.[/size][/font]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Per Ebi Ere, nonostante i 31 anni, nonostante abbia calcato i parquet di mezzo mondo e indossato una dozzina di maglie diverse, domenica prossima sarà una classica "prima volta": quella con i gradi di capitano. [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Ringrazio la Pallacanestro Varese che - dice Ebi Ere - ha voluto farmi partecipe di questo onore. Per la prima volta nella mia vita sportiva sono capitano di una squadra ed esserlo a Varese, in una delle società storiche del basket europeo, ricevendo l'ideale testimone dai grandissimi campioni del passato che mi hanno preceduto, rappresenta un'importante gratificazione, un privilegio, ma anche una responsabilità non di poco conto. Fortunatamente avrò al mio fianco un giocatore di classe, esperienza e personalità come Mike Green col quale, se dovesse servire, potrò dividere il peso del mandato». [/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Ere, nuovo capitano, presenterà sul proscenio una Cimberio forte di un precampionato scintillante.[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]- Il vostro 11 su 11, davvero entusiasmante, ha fatto salire vertiginosamente le quotazioni di Varese...[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Credo che nessuno si sarebbe mai aspettato un avvio di preparazione così positivo, anche perchè, considerato il rientro dei nazionali, il gruppo lavoro al completo solo da una decina di giorni. Evidentemente abbiamo trovato in fretta la "chimica" che ci permette di funzionare al meglio, ma è meglio chiarire che la fase prestagionale ha valore solo per quanto riguarda le condizioni fisiche e atletiche di una squadra. In questo periodo un po' tutti abbiamo pensato a correre e saltare lavorando solo su noi stessi, ponendo poca attenzione sugli aspetti tattici. Per questa ragione siamo consapevoli che le danze, quelle vere, cominceranno domenica a Brindisi e la musica sarà ben diversa da quella “leggera” sentita nel precampionato».[/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]- Per lei, dopo le brillanti apparizioni con Caserta, si tratta di un ritorno: in quali condizioni?[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Beh, le feste estive a bordo piscina, concluse con le inevitabili e frequenti grigliate, sono oramai un lontano ricordo. Da quando sono arrivato a Varese - sorride Ebi - mi sono messo a stecchetto, ho perso i chili in eccesso e ora sono abbastanza vicino al top della forma. Insomma: mi sento bene, sono pronto per iniziare la terza stagione italiana e ho voglia di ripartire da dove avevo lasciato nel 2011: 13 giornate consecutive in doppia cifra».[/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]- La Cimberio, invece, dove deve ancora migliorare?[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Alcuni aspetti difensivi, vedi l'aiuto dal lato debole, la prontezza nelle rotazioni, una presenza più continua a rimbalzo rappresentano tuttora i nostri punti deboli rispetto ai quali dovremo ovviamente aumentare il livello di attenzione e applicazione. Là dietro dovremo essere tutti più proattivi, quindi costantemente collaborativi e utili. In due parole: sempre intensi sotto il profilo mentale».[/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]- Prima avversaria: Brindisi neo-promossa. Ci regali un'istantanea...[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Una squadra che abbiamo già affrontato e battuto in precampionato, anche se quella gara non fa testo perchè i pugliesi si presentarono incompleti. Ho il ricordo di una formazione con tassi elevatissimi di atletismo e fisicità e una batteria di esterni con Reynolds, Viggiano, Robinson, Gibson in grado di andare a canestro con grande facilità. Poi, da tenere ben presente, giocheremo in un'atmosfera caldissima, con un pubblico che, al ritorno in serie A, attende solo il “botto”. Ma, con tutto il rispetto per Brindisi, Varese - conclude in tono sicuro Ebi -, la festa non se la farà fare da nessuno».[/font][/size]
Massimo Turconi[/size][/font][/color]

Sign in to follow this  


User Feedback

Recommended Comments



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...