Jump to content

«Sassari ha un grande attacco. Noi dovremo vincere in difesa»


pxg14
 Share

[font=verdana, geneva, sans-serif][size=3]Sassari-Varese non sarà solo una partita tra grandi attacchi. Così Frank Vitucci inquadra il big-match di domani al PalaSerradimigni, preparato nell'inedita location di Malnate («Un ringraziamento alla società locale che ci ha ospitato in questi due giorni»). [/size][/font]

[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Il tecnico veneziano inaugura la disamina pre-partita con un pensiero rivolto alla pallavolista Sara Anzanello («Dovrebbe partecipare a giugno a un camp a Jesolo dove sarò presente anch'io, spero riesca a risolvere presto questa sua sfortunata situazione») e poi si concentra sulle necessità della trasferta sul campo della Dinamo: «Si affrontano due squadre di alto livello in grado di proporre un bello spot per il basket. Il modo di giocare non è comune in tutto ma per certi versi ci sono similitudini; però ognuno di noi ha una propria identità e noi dobbiamo essere consapevoli che il match di domani si vince in difesa». [/font][/size]

[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Dunque, più che una “sfida all'OK Corral” a chi segna di più, la Cimberio dovrà giocare una partita accorta limitando il potenziale del miglior attacco del torneo: «Giochiamo contro la squadra che ha i numeri offensivamente migliori del campionato; più che sfidarla sul suo terreno dovremo difendere bene e controllare il gioco. Ovviamente cercheremo di impostare la gara sui binari che ci sono maggiormente congeniali, mettendo però molta attenzione in ogni particolare perché Sassari ha una grandissima abilità nel punire gli errori altrui. I sardi spingono molto in attacco perché hanno qualità più spiccate, noi dovremo lavorare in difesa meglio di loro».[/font][/size]

[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]E Vitucci (foto Blitz) scongiura qualsiasi rischio per capitan Ere («Sicuramente giocherà anche se non al 100 per cento: già ieri stava meglio e prioma di domenica recupererà senza dubbio») confidando nella ritrovata condizione delle ultime settimane: «Mi aspetto un altro passo in avanti rispetto alle ultime prestazioni che hanno evidenziato un costante miglioramento dopo un periodo difficile. Lo spirito è buono e anche Cerella continua nella sua ascesa: quale test migliore della trasferta sul campo della diretta inseguitrice per mettere alla prova il nostro stato di forma?». [/font][/size]

[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]E rispetto all'andata si riproporrà il tema dello scontro al vertice tra le due prime della classe, oggi non più rivelazioni ma realtà di vertice: «Dopo 22 giornate ci siamo ampiamente guadagnati il rispetto da parte di tutti; chiaro che poi i playoff in 7 partite rimetteranno tutto in discussione e il primato di fine stagione regolare conta ma non in maniera determinante. Chiaro che se vinceremo noi potremmo porre una seria ipoteca su questo traguardo mentre in caso di sconfitta correremo comunque fino alla fine; sappiamo che è un'occasione ghiotta e proveremo a sfruttarle. Poi nei playoff vedremo cosa accadrà, ma oggi mi interessa fare un altro passo in avanti per lanciare la nostra sfida a chi come Milano e Siena ha costruito la squadra con l'obiettivo di vincere il campionato e i mezzi per poterlo fare».[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]G.S.[/font][/size]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...