Jump to content

«Varese, servirà tanta energia»


pxg14
 Share

Serie A Avramovic: «Quest'anno la squadra è più adatta a me»

 

Aleksa Avramovic non teme le fatiche di inizio stagione per preparare un 2017-18 da protagonista. L’esterno serbo, uno dei tre confermati rispetto alla stagione passata, sta spingendo forte sull’acceleratore sin dal ritiro di Chiavenna

«L’inizio della stagione - spiega - è sempre faticoso, ci si prepara per conto proprio per arrivare pronti ai primi allenamenti del nuovo anno sportivo ma è normale che i primi giorni siano quelli più impegnativi. Ero pronto a una partenza di questo tipo e sto cercando di dare il massimo per farmi trovare pronto per una stagione molto importante».

Quali sono i suoi obiettivi per la stagione alle porte?

«Il mio obiettivo è giocare con energia ogni partita: ritengo che questa squadra abbia caratteristiche del tutto opposte a quella della stagione passata. L’anno scorso c’erano giocatori di grandissimo talento come Eric Maynor e Dominique Johnson e si praticava un basket adatto alle loro qualità; quest’anno saremo più votati all’aggressività e all’intensità, un gioco più adatto alle mie caratteristiche nel quale cercherò di dare il massimo. La scorsa stagione è stata difficile: a causa dei problemi fisici del precampionato non siamo riusciti a trovare gli equilibri giusti prima di 4 o 5 mesi dall’inizio della stagione. Ora ci stiamo preparando fin dal primo allenamento per mettere in campo questo stile di gioco: l’obiettivo è trovare subito la nostra identità e provare a imporla in tutte le partite».

Quanto sarà importante ripartire dall’esperienza in serie A accumulata lo scorso anno?

«Cercherò di farmi trovare pronto ogni giorno per guadagnarmi il maggior spazio possibile e dare tutto quello che chiederà coach Caja. L’anno scorso ho cercato di adattarmi in tutti i ruoli del perimetro, non mi era mai capitato di giocare da ala piccola, ma non c’è problema: all’inizio è stata dura ora però mi sono adeguato ad ogni situazione. E sarà importantissimo fare tesoro dell’esperienza del campionato italiano: partendo dalla base di quello che ho imparato l’anno scorso eviterò di commettere gli stessi errori. Proverò a trasmettere il mio vissuto anche ai miei compagni che debutteranno in serie A: è una cosa sulla quale stiamo lavorando tutti i giorni».

Le prime impressioni sul nuovo gruppo?

«Le sensazioni sono molto positive, soprattutto per il fatto che sin dal primo giorno abbiamo trovato uno spirito di squadra molto compatto. I compagni sono ottime persone e ottimi giocatori, tutti loro hanno esperienze professionistiche importanti prima di Varese: vedo giocatori che hanno talento e durezza mentale, sono fiducioso per la stagione».

Lei è uno dei preferiti del pubblico di Masnago, quanto potrà contare la spinta dei tifosi?

«Probabilmente vedono qualcosa in me perché sono ancora giovane e metto in campo tanta intensità ogni volta che ne ho occasione: tutto diventa più facile quando il pubblico ti dà la carica con il suo entusiasmo, lo sarà ancora di più se riusciremo a trascinare i tifosi. La spinta del PalA2A pieno che canta “Varese, Varese” è qualcosa di esaltante: toccherà a noi accendere la gente, se giocheremo sempre con energia e intensità come ci ha chiesto coach Caja, noi daremo la spinta al pubblico che saprà sostenerci al massimo anche nei momenti di difficoltà».

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...