Jump to content

Alla scoperta di Aleksa


simon89
 Share

Un ragazzo con tanta voglia di sfondare, con un volto ben più giovane dei suoi 21 anni, e che vuole mettersi alla prova nell'occasione propostagli da Varese. Aleksa Avramovic è un vero e proprio basketball addicted, sia per la conoscenza della storia biancorossa («Sono orgoglioso di giocare per uno dei club più gloriosi d'Europa che ha vinto 5 Coppe dei Campioni») che per l'interesse a 360 gradi per la pallacanestro («Guardo tanta NBA per provare ad imparare qualcosa»). Sogna di imitare i suoi idoli di gioventù («Mi piaceva moltissimo Dejan Bodiroga, un giocatore che in Italia è stato grande protagonista, ma tutti i grandi della Nazionale della Serbia sono modelli per gli atleti della mia generazione»). 


Al suo primo impatto con Masnago nei suoi 3 giorni in città per fare conoscenza con il suo nuovo club ha chiesto di allenarsi al termine della prima uscita davanti alla stampa. «Fa piacere avere a che fare con un ragazzo con queste motivazioni, che ha manifestato da subito il desiderio di confrontarsi con un campionato più impegnativo rispetto a quello serbo di cui è stato MVP» - racconta il direttore generale Claudio Coldebella, che lo seguiva da un mese e mezzo prima della firma "anticipata" per evitare l'asta con Ostenda, Obradoiro e Partizan Belgrado dopo la sua positiva esibizione all'Eurocamp di Treviso. «Sono molto contento di quel che ho visto in questi giorni - aggiunge il giocatore serbo - so benissimo che mi aspetta un campionato più impegnativo rispetto a quello serbo, di certo non sarò MVP nel 2016-17, ma darò il massimo per ogni secondo che coach Moretti mi concederà». 
 

Di certo ad Avramovic non mancano gli stimoli per provare ad emergere ad un livello superiore dopo la promettente stagione disputata con la sua alma mater Cacak: «La lega italiana è una delle migliori d'Europa, dovrò adeguarmi in termini di velocità di esecuzione in attacco e in difesa, ma non vedo l'ora di misurarmi ad un livello superiore. Difendo forte sui 28 metri e non mi abbatto in caso di errori, per me ogni situazione in campo è una sfida». Avramovic ha le idee chiare sulle sue possibilità di cavalcare l'opportunità dell'Openjobmetis per sfondare nell'arco dei 3 anni (con varie escape per NBA ed Eurolega) dell'accordo stipulato con il club biancorosso, che d'altra parte gli vuole creare le condizioni ideali per emergere affiancandolo con un regista d'esperienza: «La sfida è interessante anche per la società: per far crescere un giocatore futuribile come Aleksa serve costruire un percorso corretto che preveda il giusto inserimento a livello tecnico e comportamentale - spiega Coldebella -Dovremo alzare l'asticella anche noi, ma presentare un ragazzo che ha sposato il nostro progetto con questo entusiasmo è emozionante. Nell'ottica di costruire un mix corretto tra giocatori giovani e già rodati, per aiutarlo gli affiancheremo un atleta più esperto, che abbia già vissuto il nostro campionato e che permetterà ad Aleksa di crescere e maturare con i suoi tempi». 
 
Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...