Jump to content

Banks-Cerella in coppa. Ere torna con Avellino. Quattro gare in apnea


pxg14
 Share

[color=#000000][font=Verdana][size=1][color=#2F2A2B][font=verdana, geneva, sans-serif][size=3]Facciamo un po’ d’ordine. Perché tra gente infortunata, giocatori che devono rientrare, calendari da studiare per capire quanto durerà l’emergenza, viene il mal di testa. E allora è arrivato il momento di capire (e far capire) come, quanto e dove peseranno i tre incidenti capitati nell’ordine a Bruno Cerella, Ebi Ere e Adrian Banks.[/size][/font][/color][/size][/font][/color]

[color=#2F2A2B][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif][b]BRUNO CERELLA[/b][/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Frattura da stress al piede [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Rientro previsto: Coppa Italia (7 febbraio) [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]È il cruccio più grosso. Arrivato in estate portandosi dietro un grave infortunio al ginocchio, si pensava di vederlo in campo a dicembre dopo un lavoro di rieducazione portato avanti senza fretta e senza ossessioni (tanto la squadra vinceva). Le cose si stavano mettendo per il meglio: la prima convocazione, la prima apparizione in panchina. Poi, quando la data del rientro era stata decisa e fissata (il derby di Milano), la doccia fredda: frattura da stress al piede Un guaio che capita a chi si sottopone a lunghe riabilitazioni, e che ha costretto l’italo argentino a un nuovo stop: stampelle, rieducazione, attesa. Cerella sta recuperando, lentamente (molto): con un filo di ottimismo, si può pensare di vederlo per la prima volta in maglia biancorossa in occasione delle Final Eight di Coppa Italia che si terranno a Milano.[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif][b]EBI ERE[/b][/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Distrazione al polpaccio[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Rientro previsto: Avellino-Cimberio (27 gennaio)[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]E qui le notizie sono buone. Perché se inizialmente l’infortunio del capitano (probabilmente l’elemento più insostituibile dello scacchiere di Vitucci) sembrava davvero grave, gli ultimi esami sostenuti lasciano spazio a un sano ottimismo. Il muscolo incriminato, infatti sta guarendo più in fretta del previsto: giusto ieri il capitano ha ricominciato a lavorare in piscina, e nel giro di una settimana potrebbe tornare in palestra e riprendere in mano il pallone. Ma qual è la data per il rientro di Ebi? Qualcuno ipotizza un recupero lampo per la gara interna (difficilissima) con Brindisi prevista per domenica 20 gennaio, noi ci andremmo più cauti: perché con gli infortuni muscolari non si scherza. Ere tornerà in campo nella[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]successiva trasferta di Avellino, e sarà poi prontissimo a giocare le finali di Coppa Italia al Forum di Assago.[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif][b]ADRIAN BANKS[/b][/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Distorsione alla caviglia[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Rientro previsto: Coppa Italia[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif](7 febbraio)[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]È l’infortunio più serio, quello che più di tutti ha spaventato i tifosi biancorossi: perché si è davvero temuto il peggio, con la possibilità fondata che la caviglia stortata da Banks durante la partita di Pesaro si fosse rotta. Lunedì gli esami, che hanno fatto tirare un mezzo sospiro di sollievo: nessuna frattura, ma una fortissima distorsione che ha interessato tutti i legamenti della caviglia. Il giocatore si sta già sottoponendo alle terapie del caso, continua a sentire molto dolore, ma l’infortunio è recuperabile. Ci vorrà un mese (scarso dicono gli ottimisti, abbondante dicono i realisti): dipenderà da come riuscirà a reagire il giocatore alle prime terapie. Coppa Italia? Vitucci dovrà inventarsi qualcosa per tappare i buchi, almeno per le prossime quattro partite: Venezia e Brindisi in casa, le trasferte di Avellino e Siena. Oggi arriverà un elemento che darà una mano negli allenamenti, e l’orientamento della società èquello di attendere ancora una settimana prima di decidere se prendere qualcuno da schierare in campo. Si vuole valutare la situazione dopo la partita con Venezia, e capire quanto veloce sarà il recupero di Ere. Ma l’idea è quella di rimanere così, e dare fiducia e minuti a Rush[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]e De Nicolao: che sfrutteranno questo mese per crescere ancora di più. ■ Francesco Caielli[/font][/size][/size][/font][/color]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...