Jump to content

Contro le "Vu" nere l'esame di maturità


simon89
 Share

Ultima tappa a Montichiari per il lungo percorso precampionato di Varese. Stasera la truppa di Attilio Caja sfiderà la Segafredo Bologna (palla a due alle 18.30) nel match inaugurale del Trofeo Roberto Ferrari, quadrangolare organizzato dalla Leonessa Brescia che scenderà in campo nella seconda semifinale delle 20.45 contro i campioni di Polonia dello Stelmet Zielona Gora. Test oltremodo significativo per Ferrero e soci, che si confronteranno con una delle grandi protagoniste del mercato estivo, per la prima volta al gran completo dopo l'arrivo di Pietro Aradori (aggregatosi mercoledì ai compagni dopo l'avventura azzurra ad Eurobasket 2017). La Virtus è una vera e propria matricola d'assalto, che ha ingaggiato italiani di alto livello-oltre ad Aradori anche Ale Gentile, che ripartirà dal team di Ramagli dopo la conclusione traumatica del rapporto con Milano- e stranieri dal pedigree internazionale di primo livello come il play Lafayette (campione d'Italia 2015-16 con l'Olimpia) e il lungo Slaughter (due volte campione di Spagna con il Real Madrid dove ha vinto l'edizione 2014-15 dell'Eurolega).

Insomma una delle big annunciate del campionato alle porte, su un livello sostanzialmente analogo alla Fiat Torino che la settimana scorsa è stata travolta dalla truppa di Caja nel Memorial Di Bella di Pavia. Per questo sarà interessante capire se il sistema corale approntato da Artiglio" saprà aggiungere una ulteriore vittima illustre, aumentando la fiducia nell'impianto di gioco già rodato dal lavoro delle ultime settimane. Il debutto casalingo di mercoledì contro Lugano non è stata una delle prove migliori di una presea-son che in meri termini numerici è stata sinora decisamente positiva: 7 vittorie su 9 gare - pur con due partite contro squadre svizzere e due contro avversarie di A2 - rappresentano il miglior ruolino di marcia dal percorso netto operato 5 anni fa dagli "Indimenticabili" di FrankVitucci.

Il Trofeo Ferrari, tra una Virtus Bologna per la prima volta al gran completo e il secondo atto di domani contro i padroni di casa di Brescia o una squadra di Champions League FIBA come Zielona Gora, rappresenta con ogni probabilità il test più impegnativo del mese di settembre, dal quale coach Caja si attende ulteriori riscontri per entrare poi in "clima-campionato". Intanto si rinforza Cantù, che attende lo sbarco nel weekend dell'ala statunitense Michael Qualls (lo scorso anno in Israele all'Hapoel).

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...