Jump to content

I playoff di un nuovo corso


pxg14
 Share

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]La Cimberio ha raggiunto l'biettivo playoff in larghissimo anticipo: la vittoria di domenica contro Biella, in contemporanea con lo stop esterno di Brindisi a Pesaro, ha garantito la certezza aritmetica della qualificazione al tabellone per l'assegnazione dello scudetto 2012/2013 con ben otto turni di anticipo sulla conclusione della stagione regolare. E tagliare il traguardo per prima rappresenta un altro record di questa esaltante annata vissuta stabilmente al vertice della classifica per la squadra di Frank Vitucci, soprattutto ricordando le fatiche degli anni scorsi (l'ottavo posto del 2011/2012 arrivò a tre giornate dal termine del cammino regolare, il settimo del 2010/2011 alla penultima giornata). [/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Ora le ultime otto tappe della stagione regolare serviranno per determinare il piazzamento d'entrata di una griglia di partenza ancora tutta da delineare: dopo sei anni di “monarchia assoluta” da parte di Siena quest'anno le gerarchie sono ancora tutte da scrivere, al di là del buon vantaggio accumulato da Varese e Sassari che si giocheranno verosimilmente i primi due posti. [/size]
[size=3]Ma dietro le due fuggitive la bagarre è assoluta con cinque squadre raccolte nel “fazzoletto” di 4 punti e tanti scontri diretti ancora da giocare negli ultimi due mesi che anticiperanno i playoff più equilibrati da 14 anni a questa parte. Ossia dall'impresa tricolore dei Roosters della Stella, l'ultima outsider a conquistare il titolo italiano prima di una lunga serie di successi legati a budget sontuosi (dalla Kinder di Madrigali alla Fortitudo di Seragnoli, passando per la Benetton e poi il dominio assoluto di Siena). [/size]
[size=3]Quest'anno manca la squadra da battere e anche club partiti con ruoli da “sfidanti”, come Varese e Sassari, possono ormai legittimamente ambire al titolo; d'altra parte però in questa situazione contrassegnata dal più assoluto equilibrio diventa importante anche il tabellone scudetto per capire quali avversari si porranno sul cammino dei biancorossi. Situazione al momento totalmente fluida e impossibile da pronosticare, anche se con un piazzamento finale che difficilmente andrà oltre il primo o il secondo posto la Cimberio non dovrebbe trovarsi di fronte una delle “big” tra Siena, Milano o Cantù. A oggi, con le prime sei ormai a un passo dal traguardo, la lotta per i piazzamenti di rincalzo coinvolge Reggio Emilia (la squadra del momento con 5 vittorie in fila, fra due settimane toccherà alla Cimberio fare visita al PalaBigi), Venezia e Brindisi; verosimilmente l'avversaria di Varese nel tabellone dei quarti uscirà da questo “ventaglio” (con la Reyer comunque favorita dal 2-0 negli scontri diretti con l'Enel al di là dell'attuale vantaggio di due lunghezze). [/size]
[size=3]Ma al di là del valore dell'avversaria del primo turno, nel clan biancorosso auspicano anche un accoppiamento “logisticamente” vantaggioso, soprattutto alla luce dei ritmi massacranti di una post season a ritmi da NBA dopo una stagione regolare vissuta stabilmente su cadenze da una partita a settimana. Giocando ogni 48 ore una trasferta vicina potrebbe essere d'aiuto nel ridurre i tempi di recupero. [/size]
[size=3]Giuseppe Sciascia [/size][/size][/font][/color]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...