Jump to content

La Cimberio scopre la paura


pxg14
 Share

[color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]
[color=rgb(37,39,37)]VARESE - Da Indimenticabili ad Impresentabili. E’ una Cimberio molle e supponente quella che subisce un meritato ceffone casalingo per mano della modesta ma indomita Montegranaro. I primi 15 minuti a tutto gas (più 19 dopo metà[/color][/size][/font][/color][color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]
[color=rgb(37,39,37)]
secondo quarto) non bastano per piegare la resistenza di una Sutor messa in campo con la consueta efficacia dall’applauditissimo Carlo Recalcati. E quando la partita si trasforma in un duello di nervi e di coralità, i marchigiani fanno[/color][color=rgb(37,39,37)]
valere tutta la solidità caratteriale di una squadra avvezza alle tensioni delle sfide salvezza. Al contrario della squadra di Bizzozi, povera di muscoli e di carattere: i padroni di casa deragliano ripetutamente sui cambi sistematici della difesa gialloblù, arma storica dei Roosters della Stella, perdendosi tra palleggi insistiti, penetrazioni respinte dal "viluppo" dei lunghi ospiti e una lunga serie di mis-match non sfruttati sotto canestro. CosìMontegranaro, forte del suo[/color][color=rgb(37,39,37)]
predominio a rimbalzo (28-43 totale, 18 offensivi per la Sutor), devasta l’area biancorossa e trova nell’ex Lauwers (11 nell’ultimo quarto) lo stoccatore decisivo per affondare i colpi nel "ventre molle" di una Varese senza orgoglio nè lucidità. E lo 0-2 negli scontri diretti con la Sutor unitamente alla vittoria di Pesaro coinvolgono la Cimberio nella bagarre salvezza: domenica la trasferta sul campo della Vuelle sarà un vero e proprio spareggio. Ma ora la classifica fa davvero paura alla luce del piglio svaporato di un gruppo in pieno psicodramma. Novità De Nicolao in quintetto vista la “licenza di paternità” che ha tenuto Clark lontano da Masnago fino a venerdì; il coinvolgimento iniziale di Johnson (due sospensioni e una schiacciata in alley-hoop con Banks ottimo “servente ai pezzi”) vale l’8-2 del 4’. Recalcati abbassa il quintetto e schiera la zona 3-2, ma due centri frontali del play di Padova bucano l’arrocco (14-6 al 6’). E con gli ospiti che scheggiano ripetutamente il ferro (21% dal campo e 0/5 da 3 al primo intervallo) le accelerazioni finalizzate a ripetizione dallo “Squalo” (10 nei primi 8’) lanciano la CImberio sul 21-8 del 9’. E col buon impatto di Sakota[/color][color=rgb(37,39,37)]
e Rush i padroni di casa dilagano fino al 35-16 del 15’; il match sembra già ampiamente in ghiaccio nonostante i problemi di falli dei lunghi (3 per Scekic e 2 per Johnson). Ma mentre Varese stacca le mani dal volante e si mette a gigioneggiare, la Sutor fa valere orgoglio e organizazione oltre al predominio a rimbalzo (3-13 nel secondo quarto). E così lima il gap (38-32 al 19’ con uno 0-10 che fa spendere un time-out a Bizzozi) sfruttando il primo sprazzo di Cinciarini. Dopo l’intervallo si accende Banks, che piazza un paio di giocate personali per ridare gas alla Cimberio (45-34 al 22’); Montegranaro però non molla la presa con Mazzola dal perimetro e Skeen da sotto che si fanno valere[/color][color=rgb(37,39,37)]
(47-41 al 26’)- Un dardo dall’angolo di Banks (8 nel terzo quarto sui 14 di squadra) rompe l’impasse, ma Varese non ha continuità sui due lati del campo e quando gli ospiti drizzano la mira dall’arco il match si riapre davvero (54-52 al 28’ con due triple di Cinciarini e Lauwers, parità a quota 54 in avvio del quarto periodo). Cimberio paurosamente vuota di energie ed intensità e Montegranaro sorpassa con pieno merito (54-58 al 32’); provvidenziali le due triple di Banks ed Ere per ridare gas al PalaWhirlpool (60-58 al 33’), ma senza risorse interne (né passaggi interni) la manovra non trova sbocchi costanti, e Lauwers punisce dall’arco (60-62 al 35’). Lo 0/2 ai liberi di Mazzola sul 62-64 a meno[/color][color=rgb(37,39,37)]
98” non basta a dare ossigeno a Varese, l’ennesimo attacco sconclusionato contro i cambi difensivi costa una persa di Banks e un contropiede vincente di Cinciarini (62-66 a meno 1’14”). E gli ultimi liberi lasciati sul ferro (2/5 totale tra[/color][color=rgb(37,39,37)]
Polonara e Johnson sul 66-71 a meno 23") suonano come la resa. La quarta consecutiva in casa per una Cimberio che non sa più vincere, vittima delle sue paure e delle sue contraddizioni.[/color][/size][/font][/color]
 

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...