Jump to content

Lo Nero «Obbiettivo raddoppio» Cimberio «Mi piacciono le sfide»


pxg14
 Share

[color=#000000][font=Verdana][size=1][font=verdana, geneva, sans-serif][size=3](G.S.) - Clima sobrio, dichiarazioni misurate e nessun volo pindarico: lo stile di “Varese nel Cuore” si riflette anche nella giornata della presentazione ufficiale a Villa Recalcati («Speriamo che anche negli anni prossimi si possa farlo in questa bellissima sede, perché a Como sarebbe veramente difficile…», ha chiosato Cecco Vescovi (foto 1) in riferimento al futuro incerto delle province). [/size][/font][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«La sfida di salvare la società è stata vinta, ora ci poniamo nuovi traguardi – conferma il presidente del consorzio Michele Lo Nero (foto 2) – Nei prossimi due anni vorremmo raddoppiare l'attuale numero dei 70 soci, per la stagione a venire vorremmo fare meglio dello scorso anno dando il massimo sul campo e qualcosa di più al di fuori».[/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Una piccola sfida l'ha proposta Roberto Cimberio (foto 3), figlio del main sponsor Renzo, mettendo a confronto i risultati della squadra con quelli del basket in carrozzina (quest'anno “griffata” Euro Jackpot, nuovo marchio dello sponsor Sisal che rimpiazzerà Superenalotto): «Vista la crisi, è stata dura mettere il nostro marchio sulle maglie di Varese per il sesto anno consecutivo, ma a me piacciono le sfide e vorrei che la squadra avesse lo stesso atteggiamento cercando sempre la perfezione: vedremo quest'anno chi avrà il record migliore tra la serie A e il basket in carrozzina che punterà alla promozione in A2».[/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Nessun proclama neppure per Cecco Vescovi, che preferisce tenere un profilo basso nonostante il precampionato scoppiettante: «Neppure noi ci aspettavamo una partenza così sparata con una squadra rinnovata ex novo: i risultati positivi ci hanno aiutato per la campagna abbonamenti, ma sono convinto che i tifosi hanno riconosciuto il lavoro svolto negli ultimi due anni e apprezzato la mentalità di chi ha sempre ragionato su basi solide senza fare passi troppo lunghi. Ora questo entusiasmo dovrà essere carburante per dare sempre il massimo: dal 30 settembre si apre un capitolo nuovo. Se tutti noi saremo uniti nei momenti belli e in quelli difficili potremo acciuffare un risultato prestigioso; quale sarà lo scopriremo soltanto alla fine del campionato…». [/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Chiusura finale per Frank Vitucci, che conferma le sensazioni positive all'impatto con il “pianeta-Varese” (intanto è ufficiale che gli allenatori e i dirigenti biancorossi andranno in panchina con gli abiti “griffati” Paul&Shark): «In questa grande isola di passione per il basket la squadra è importantissima: l'ho percepito anche in quel tour della provincia in stile Beatles, e dietro chi va in campo ci sono struttura, organizzazione, risorse e idee. Varese è un posto particolare, la spinta della tradizione e la serietà della società ci permetteranno di “andare in scia” come si dice a Venezia e dare il massimo per ottenere i risultati che tutti auspicano». [/font][/size][/size][/font][/color]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...