Jump to content

OJM, Virata su Davies


simon89
 Share

[size=3][font=verdana][color=rgb(0,0,0)]L'Openjobmetis sembra vicina alla quadratura del cerchio nella caccia ai due lunghi titolari. Sfumata la pista Drew Gordon, che ha preferito accasarsi in Francia, è Brandon Davies l'elemento sul quale punta la società di piazza Monte Grappa per completare il parco americani. Varese ha formulato una proposta ufficiale al 24enne lungo di 208 centimetri per 109 chili, nativo di Philadelphia come il nuovo playmaker biancorosso Maalik Wayns, che ha all' attivo 78 partite nella NBA tra Philadelphia e Brooklyn dopo la laurea conseguita nel 2013 a Brigham Young University (17.7 punti, 8.8 rimbalzi, 2.4 assist e 1.0 stoppate di media nella stagione da senior). [/color]
 
[color=rgb(0,0,0)]L'interesse da parte del giocatore - visto nella parte finale della stagione passata in Francia (8.0 punti e 4.1 rimbalzi di media a Chalon) - nei confronti della proposta della società biancorossa fa ben sperare Varese nella possibilità di chiudere la trattativa in tempi rapidi e completare gli slot extracomunitari disponibili dopo l'arrivo di Ramon Galloway e l'accordo con Maalik Wayns. E tra l'altro a costi decisamente competitivi rispetto a quelli di Gordon, del quale è meno esplosivo ma vanta maggiori capacità sul fronte offensivo. Davies è un lungo mobile e con un buon tocco dalla media, che ha punti nelle mani sia spalle che fronte a canestro oltre a una buona visione di gioco (anche 1.4 assist oltre a 6.3 punti e 3.7 rimbalzi nelle 20 gare del 2014-2015 disputate con i 76Ers). Nella recente Summer League di Las Vegas vinta con la maglia dei San Antonio Spurs, ha totalizzato 3.6 punti e 5.1 rimbalzi in 18 minuti; non si tratta di un centro dalla grande potenza fisico-atletica, ma di un giocatore tecnicamente completo che può dare pericolosità sia interna che perimetrale e un buon presidio dell'area a rimbalzo.Il sogno NBA sembra ormai alle spalle, e la volontà del giocatore del 1991 fresco di matrimonio un mese e mezzo fa è quella di costruirsi una carriera europea partendo dall'opportunità offerta da Varese.[/color]
 
[color=rgb(0,0,0)]Ma in ultima analisi, Davies è un'ala forte o un centro? Nella NBA giostrava da "numero 4", ma in Italia - così come al college - un giocatore della sua stazza deve giocare da pivot, soprattutto per motivi di accoppiamento difensivo. La domanda è sostanzialmente analoga a quella che Varese si poneva quando l'obiettivo primario era un altro giocatore atipico come Jerrelle Benimon: di fatto è un lungo duttile che calza a pennello alla filosofia basata sull'intercambiabilità di Paolo Moretti. Per questo ora servirà trovare un' ala forte europea o Cotonou in grado di accoppiarsi bene con l'atleta del 1991 : con ogni probabilità né Dejan Ivanov - troppo interno -né Mouhammad Faye - troppo perimetrale - fanno al caso di Varese, che potrà comunque investire disponibilità sostanziose sull'ultimo giocatore del roster. [/color]
 
[color=rgb(0,0,0)]Si cerca un lungo agile e possibilmente in grado di colpire anche dalla distanza, potenzialmente un altro "4 e mezzo" come Davies che però sia in grado di dare vigore atletico al reparto interni. Il cerchio si stringerà nei prossimi giorni, con un solo giocatore ancora da inserire l'area di intervento è più facile da circoscrivere. [/color]
[color=rgb(0,0,0)]Giuseppe Sciascia [/color][/font][/size]
 

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...