Jump to content

Sakota, non solo tiro


pxg14
 Share

[color=#000000][font=Verdana]Arriva anche il crisma dell'ufficialità per l'approdo a Varese di Dusan Sakota. La 26enne ala nativa di Belgrado ma di nazionalità sportiva greca ha siglato un accordo per la prossima stagione (con opzione di estensione anche per il 2013/2014) con la Cimberio: l'atleta del 1986 figlio d'arte dell'ex coach visto anche sulla panchina della Fortitudo Bologna sarà dunque il terzo comunitario della truppa di Frank Vitucci, in attesa delle firme degli extracomunitari Green e Dunston, per entrambi i quali sarebbe comunque solo questione di dettagli e di qualche giorno. [/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Per Sakota si tratta di un ritorno in Italia dopo l'annata 2009/2010 disputata nelle file della Scavolini Pesaro: una stagione tutto sommato positiva (11,3 punti col 59% da 2 e il 42% da 3) chiusa improvvisamente a causa di un gravissimo infortunio di gioco accaduto nel match contro Bologna. A causa di un contatto fortuito con Peppe Poeta l'atleta greco riportò una lesione al duodeno con successiva emorragia interna; un problema piuttosto serio che lo costrinse a rimanere inattivo per tutta la stagione 2010/2011, trascorsa comunque a Pesaro tra rieducazione e i primi allenamenti di riattivazione. Lo scorso anno Sakota è tornato in campo, giocando per qualche mese ad Ostenda (10,4 punti col 65% da 2 e il 44% da 3) e chiudendo poi la stagione in Russia all'Enisey Krasnojarsk (9,9 punti col 52% da 3 e il 39% da 3). [/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]«Si tratta di un giocatore dalle buone doti tecniche che cercheremo di valorizzare e rilanciare come già accaduto ad altri elementi proiettati verso livelli più elevati dopo il loro passaggio da Varese – spiega il presidente biancorosso Cecco Vescovi – Sakota è reduce da una buona stagione dimostrando di aver superato completamente l'incidente di Pesaro e ha accettato la nostra proposta a costi accessibili perché l'ha considerata l'opportunità ideale per giocare a certi livelli e rifarsi un mercato». [/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Le caratteristiche tecniche e fisiche particolari rendono Sakota il classico “4 tiratore” la cui importanza nel contesto della squadra sarà legata alla complementarietà delle caratteristiche dei compagni. Si tratta di un giocatore di 210 centimetri per 102 chili, che ha nel tiro perimetrale la sua dote primaria: considerato un grande prospetto a livello giovanile (bronzo ai Mondiali Under 18 del 2003), per anni membro del Panathinaikos delle stelle (al suo attivo due vittorie in Eurolega e cinque titoli nazionali), Sakota non ha mai realizzato appieno il potenziale di cui era accreditato vista la sua “monodimensionalità” tecnica. [/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Ma è certamente uno specialista di lusso nelle conclusioni perimetrali, che pur avendo chiari limiti individuabili in un coefficiente agonistico non elevatissimo e una propensione limitata nella lotta a rimbalzo (ma in tal senso Dunston e gli stessi Green ed Ere possono dare sostanza in quel settore), possiede chiari pregi altrettanto innegabili. «Le qualità di Sakota vanno valutate nell'ambito di un collettivo in cui le sue caratteristiche saranno utili – conferma Vescovi – Si tratta di un giocatore dalle indiscutibili qualità tecniche che, oltre alle qualità balistiche, sa anche passare bene la palla; lo abbiamo scelto in funzione delle sue capacità particolari che dovranno completarsi al meglio con quelle dei compagni». [/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Ora Vescovi aspetta gli altri “sì” di Green e di Dunston prima di concentrare l'attenzione sugli ultimi tasselli del roster tra l'esterno americano mancante e gli italiani “di complemento”: «A seconda delle caratteristiche dei giocatori che ingaggeremo concentreremo la nostra attenzione sulla tipologia dell'altro esterno americano. Il mercato è fatto di incastri e occasioni, cercheremo di agire al meglio in base alle situazioni che si andranno a definire ma più il roster prenderà forma e più le nostre opzioni di scelta saranno delineate». [/size][/size][/font][/color]
[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Giuseppe Sciascia [/size][/size][/font][/color]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...