Jump to content

Un serbo ed un giovane sotto esame a Masnago


pxg14
 Share

[color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]
In attesa di Gianmarco Pozzecco, Varese lavora per il futuro. E da oggi visionerà due elementi interessanti che potrebbero completare il roster da mettere a disposizione al nuovo coach. L'accordo con il Poz è da tempo nella cassaforte del club di piazza Monte Grappa: per l'annuncio ufficiale del contratto 2+1 manca solo il dettaglio finale del confronto tra la società ed il futuro allenatore per focalizzare gli obiettivi. «Con Gianmarco ci sentiremo tra oggi e domani per fissare l'incontro nel quale confrontare idee e programmi; in questi giorni ho preferito lasciargli il tempo di risolvere la situazione con Capo d'Orlando», spiega il g.m. Cecco Vescovi. Intanto, però, la società sfrutterà l'occasione degli allenamenti ancora in corso a Masnago con i giovani Affia Ambadiang, Balanzoni e qualche under 19 reduce dalle finali nazionali per vedere all'opera Nikola Sinadji (foto red) e Diego Flaccadori. Si tratta di due giovani che potrebbero interessare Varese per l'oggi ma soprattutto per il domani: il 24enne serbo, nel giro delle Nazionali giovanili balcaniche (argento ai Mondiali Under 19 del 2011), è un'ala di 205 centimetri per 100 chili con ottime doti balistiche e un buon coefficiente atletico: nella stagione 2013/2014 ha militato nel KK Vrsac, squadra di metà classifica del campionato serbo (10,2 punti e 4,9 rimbalzi col 41% da 3) cui era stato girato in prestito dall'FMP Belgrado (4,6 punti e 1,8 rimbalzi nella prima fase della stagione). La guardia mancina del 1996, prodotto del vivaio della Blu Orobica Bergamo guidata fino alla scorsa annata da Andrea Schiavi ed ora affacciatasi in prima squadra in DNA Silver (2,9 punti in 8 minuti medi), è salito recentemente agli onori della cronaca per aver vinto il torneo internazionale Albert Schweitzer (una sorta di campionato mondiale) con l'Italia Under 18 (16,3 punti e 3,1 assist di media). Sinadji e Flaccadori lavoreranno al PalaWhirlpool sino a fine settimana agli ordini di Matteo Jemoli e del preparatore Marco Armenise; in tribuna ci saranno anche Cecco Vescovi e il d.s. Simone Giofrè che li valuteranno nell'ottica di un possibile inserimento per completare il prossimo roster. «Si tratta di due ragazzi interessanti che vogliamo vedere all'opera dal vivo per valutarli in chiave futura: essendoci la possibilità di farli lavorare con noi a Masnago abbiamo colto al volo l'occasione per conoscerli meglio», conferma il g.m. biancorosso.[/size][/font][/color][color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]

Per la scelta dei pezzi da 90 di un roster che nella migliore delle ipotesi ripartirà da due conferme è ancora presto, soprattutto perché servirà anche il parere di Pozzecco per gli snodi importanti sulle situazioni di Polonara e De Nicolao. Ma in attesa che la definizione del budget dia il via libera alle operazioni di mercato - difficile che possa avvenire prima di un paio di settimane - la dirigenza biancorossa sta iniziando a muoversi per mettere le basi della costruzione della Varese che verrà. E soprattutto il 18enne Flaccadori potrebbe rappresentare una scommessa interessante a medio termine, anche se poi ci sarebbe da parlare con la società proprietaria del cartellino...
Giuseppe Sciascia[/size][/font][/color]
 

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...