Jump to content
Sign in to follow this  

Varese è tornata, Reggio s'inchina


simon89

L'Openjobmetis abbatte Reggio Emilia e imbocca la corsia preferenziale verso i playoff. La compagine di Attilio Caja onora il ritorno all'Enerxenia Arena dopo 5 settimane, regalando una prova ricca di contenuti ai quasi 4.300 presenti in tribuna. Nonostante le condizioni imperfette di Archie (comunque importante nel decisivo 13-0 a cavallo tra terzo e quarto periodo) e la mira ancora sfasata di Moore (1/8 dal campo), Varese supera con sicurezza una Grissin Bon rimessa a nuovo dal terzo restyling stagionale.

La ricetta vincente è sempre la stessa: applicazione graffiante in retroguardia col "ministro della difesa" Tyler Cain come baluardo, e tante ripartenze ficcanti (18-2 il totale delle azioni in contropiede) per esaltare le qualità acrobatiche di Aleksa Avramovic. L'OJM soffre per 25 minuti prima di sbrogliare la matassa, non coronando il vibrante break iniziale quando Reggio macina triple e rimbalzi d'attacco per mettere anche il naso avanti nel secondo quarto. Poi, complice il precoce quarto fallo di Dixon, la difesa varesina taglia spazi e linee di passaggio, e le rubate convertite in velocità tagliano le gambe alla formazione di Pillastrini con i biancorossi che dilagano in campo aperto tra terzo e quarto periodo.

Lo schiacciante predominio dentro l'area prodotto da un superlativo Cain (record stagionale di punti grazie ai 10 rimbalzi offensivi) rompe l'equilibrio dei primi 20', poi ci pensano l'adrenalinico Avramovic e mister utilità Scrubb a mettere il sigillo ad una vittoria che rispolvera una OJM capace di coniugare intensità e produzione offensiva (54% da 2 e 39% da 3). E se anche i due americani assenti all'appello in Coppa Italia non brillano ancora, dalla panchina arrivano conferme importanti per Attilio Caja: spiccano i 13 punti in 19' di Jean Salumu, che colpisce da fuori ma anche in penetrazione ritagliandosi spazi da protagonista dietro i due big sul perimetro. Molto positivi anche i minuti in regia di Matteo Tambone, che sui due lati del campo rende più di Moore al quale però Artiglio affida la gestione del vantaggio finale. E arriva invece una nuova conferma della ritrovata forma psicofisica di Giancarlo Ferrero, tornato a pieno regime proprio nel momento della massima utilità visto il momento no dell'acciaccato Archie.

Una vittoria corroborante per gli indicatori positivi sotto ogni aspetto - 5 uomini in doppia cifra e 110-81 di valutazione - che evidenziano come la pausa sia comunque stata utile per recuperare brillantezza ed energia da parte del clan biancorosso. Ora Varese entra nel vivo della stagione tra i playoff di FIBA Europe Cup (mercoledì l'andata a Prishtina) e i due scontri diretti con Avellino e Cremona: l'OJM di ieri è stata più vicina a quella ammirata a Trieste che a quella mancata all'appello a Firenze, per alimentare sogni di alto livello però c'è bisogno che Moore ritrovi la mira ed Archie recuperi la forma migliore.

Giuseppe Sciascia

Sign in to follow this  


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Member Statistics

    1,373
    Total Members
    1,155
    Most Online
    Simone Colombo
    Newest Member
    Simone Colombo
    Joined
×
×
  • Create New...