Jump to content

Varese: Jones è pronto per Vertemati


Salgono le quotazioni della conferma di Jalen Jones come primo straniero dell’Openjobmetis che verrà. Gli esiti dei test effettuati dal preparatore biancorosso Silvio Barnaba e delle visite dal dottor Rodolfo Rocchi (il luminare di Reggio Emilia che lo ha operato a dicembre 2020 al tendine d’Achille) hanno riscontrato un completo recupero dall’infortunio e una condizione atletica comunque soddisfacente sette mesi dopo l’intervento.

L’ala texana ha svolto anche qualche esercizio col pallone all’Enerxenia Arena assieme agli italiani sotto contratto tornati a lavorare martedì con gli assistenti Cavazzana e Seravalli. L’entusiasmo e la voglia di tornare in campo sono al 101 per cento, come già evidenziato dalle Stories pubblicate dal giocatore sul suo account Instagram da qualche settimana a questa parte.

Se da una parte il recupero fisico è completo, serviranno però altri due mesi di intenso lavoro per ritrovare il 100 per cento della reattività e dell’esplosività che Jones aveva mostrato a novembre 2020 al suo sbarco a Varese. Il gap nei parametri dinamici è fisiologico dopo un infortunio come quello riportato dall’ex Vitoria che, proseguendo sui ritmi attuali, dovrebbe comunque essere pronto per l’eventuale raduno attorno a Ferragosto e completamente recuperato in vista del via al campionato a fine settembre. Sul piano fisico, comunque, Jones è abile.

Che poi sia anche arruolabile lo si stabilirà entro metà luglio, quando scadrà l’escape dal contratto per il 2021/22 stipulato dall’Openjobmetis lo scorso autunno. Nel processo decisionale sarà ovviamente coinvolto anche Adriano Vertemati, quando il coach di Cornaredo potrà finalmente insediarsi al timone dopo la conclusione dei playoff della Bundesliga con il Bayern Monaco.

Oggi Jones non è pronto per un 5 contro 5 a tutto campo, ma c’è tutto il tempo per tirarlo a lucido; chiaro che bisognerà correre il rischio di utilizzare uno dei cinque slot stranieri per un giocatore agonisticamente inattivo dal 7 marzo 2020. Dunque, almeno in avvio, non si dovrà sovraccaricarlo di responsabilità cercando incastri con altri lunghi che possano dare minuti anche nello spot di ala forte (eventualmente cercando caratteristiche complementari nella scelta del centro titolare, o del suo cambio se sarà straniero come nel 2020/21).

Se comunque, come pare assai probabile, l’Ojm deciderà di scommettere sulla voglia di rivalsa di Jones, darà un indirizzo chiaro alle altre scelte di mercato stranieri, mentre sul fronte delle ali italiane sarà un weekend di riflessione su molti aspetti.

Giuseppe Sciascia


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...