Jump to content

Varese, la tentazione è Flaccadori


simon89
 Share

Mentre dagli Stati Uniti arrivano conferme sullo sviluppo della trattativa tra Varese e Pablo Prigioni – sull’asse USA-Europa degli allenatori rimbalza la notizia di una possibilità concreta che l’ex compagno di Luis Scola stia lavorando per liberarsi da Minnesota per rispondere alla chiamata dell’ex compagno con Vitoria e l’Argentina – il g.m. Mike Arcieri prosegue la caccia al big tricolore. C’è anche Diego Flaccadori nella lista della spesa stilata dall’Openjobmetis per il suo investimento di spicco sul mercato italiano. Arcieri ha verificato la disponibilità del 27enne play-guardia orobico lo scorso anno a Trento (15,4 punti e 3,7 assist di media) ma vincolato contrattualmente con il Bayern Monaco.

PASSATO, PRESENTE E FUTURO

L’esterno del 1995 si è evoluto da guardia mancina a regista destrorso nelle ultime stagioni, e il suo fatturato offensivo con la maglia della Dolomiti Energia (settimo marcatore della serie A e secondo italiano dietro l’MVP Amedeo Della Valle) ne evidenzia la crescita dopo l’esperienza tra Bundesliga ed Eurolega a Monaco di Baviera. “Flacks”, giocatore rientrato nel giro dell’Italbasket con le convocazioni di febbraio di Sacchetti, può costruire e finalizzare gioco nella moderna veste della “combo-guard”: ovvio che un giocatore del genere non sarebbe adatto a fare reparto con Marcus Keene, inducendo l’OJM a puntare su un alternativa con caratteristiche differenti rispetto al capocannoniere 2021/22.

IL PRECEDENTE E LA CHIAVE EUROPA

– Sulle piste di Flaccadori ci sono però diverse squadre, a partire dalla stessa Trento dove è tornato in prestito dopo il reclutamento dalla sua alma mater Blu Orobica nell’estate 2014. Quando la Dolomiti Energia riuscì a strapparlo a Varese in extremis, dopo che Simone Giofrè e Cecco Vescovi lo avevano adocchiato come primo rinforzo dell’era Pozzecco. All’Aquila rimase per tutti e 5 gli anni del suo contratto iniziale: ora Trento lo rivorrebbe, ma difficilmente – visto il tredicesimo posto della stagione 2021/22 - potrà proporgli una vetrina in una coppa europea. Asset imprescindibile per qualsivoglia trattativa da parte di Varese: senza Europa sarà impossibile convincere un big italiano a sposare la causa OJM, entro i prossimi 7-10 giorni si capirà la strategia biancorossa (Wild Card per la BCL o apertura alla FIBA Cup?).

LISTA D’ATTESA PER I BIG

Ma su “Flacks” aveva preso informazioni anche la Virtus Bologna, prima della virata su Amedeo Della Valle (per il quale però servirà una trattativa laboriosa con Brescia in assenza di clausole “Eurolega escape”...). Vale per Flaccadori ma anche per altri elementi del giro azzurro che l’OJM ha tastato in queste settimane: Varese dovrà armarsi di santa pazienza e lasciar sfogare le superbig e poi le big sul mercato degli italiani. Facendosi trovare pronta su obiettivi mirati, ma con la certezza dell’Europa da mettere sul piatto, nel momento in cui le squadre con più risorse e più appeal avranno fatto le proprie scelte.

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...