Jump to content

Mentadent Ruttolibero

vfb.it
  • Content Count

    31
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

5 Neutral

About Mentadent Ruttolibero

  • Rank
    varesefans

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Varese
  • Interests
    Federazione Italiana Galletti Amburghesi

Previous Fields

  • Attività:
    autonomo
  • Appassionato/a di:
    sport
  • Spettatore live o Tv?
    abbonato

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Oh signore Mario Delas. Credo uno dei giocatori più budinosi che ho visto calcare (oddio, era così budino che dire "calcare" mi sembra proprio esagerato) il parquet di Varese. Terribile, davvero terribile, almeno nella sua esperienza da noi.
  2. Sarebbe bello che fosse un po' la partita della "svolta" in trasferta, se vincessimo sarebbe davvero un fatto importante. Bisogna però dire che all'andata questi non sono nemmeno scesi in campo. Questa partita sarà diverso.. però i ragazzi devono andare con la consapevolezza che vincere significa davvero fare un bel passo verso la zona p.o. Perdere forse non compromette ma complica molto l'obiettivo p.o. (vedi anche il calendario molto tosto nella sua prima metà che potrebbe farci perdere contatto con le zone buone della classifica). Toccando ferro, sfregando cornetti rossi, con svariate trecce d'aglio al collo e sgrattugiandomi le palle come se avessi le blatte.... la butto li... potremmo pure vincere. Ma con congiunzioni astrali (leggi: la merdaccia di Aradori ha mangiato più cotiche del solito e Sims colto da virus della cacarella a spruzzo, piu nostra partita gagliarda)
  3. Ok non chiamiamoli lazzaroni. Però credo sia inconfutabile che (a prescindere dalla tipologia di allenatore che si son trovati davanti) di teste di minchia e senza palle con potenziale altissimo gettato poi alle ortiche se ne son visti assai. E quando questi soggetti incocciano un coach "Caja style" sono i primi a soccombere. Attenzione lungi da me dare del testa di minchia senza palle a Peak. Secondo me gli manca poco a uscire dal guscio, deve fare un "click" mentale, magari anche il fatto di scazzarsi con Caja in modo potente può far si che tiri finalmente fuori quel mordente e quella garra che a me é parso non avere mai. Per me Artiglio é un gran furbone. Ha capito che Peak deve fare quel click famoso e lo sta puntando apposta. Caja non é mica scemo, signori. Ne sa. Forse non ha la stoffa del miglior allenatore del mondo, ma per me ne sa molto di piu di quanto pensiamo.
  4. Caja é cosi. Prendere o lasciare, lo sappiamo un po' tutti, ormai. Io credo sia un bravo allenatore e mi piace come lavora (adesso mi arriveranno addosso tutte le critiche di questa terra, lo so) ma non credo sia facile la sopportazione del clima rigido che crea, soprattutto per chi sta sotto le sue grinfie quotidianamente. Però parliamoci chiaro: Ferrero non é un campione e non é un raccomandato, ma son 5 anni che gli sopravvive e non mi sembra particolarmente provato, anzi a mio parere é evidentemente evoluto positivamente in queste stagioni. Quindi ho maturato la convinzione che molti giocatori sono un pochino "lazzaroni" e non amano trovare allenatori che pretendono e comandano, magari pure con metodi poco ortodossi.
  5. Cosi, da fuori, peak mi sembra un bravo ragazzo con ottimi mezzi, non grandissima intelligenza cestistica e pure un pochino privo di personalità. Secondo me maturando trovera buoni spazi e soddisfazioni. Dovrebbe "tener duro" e la cura di bastonate morali di Caja potrebbe forgiarlo e farlo svoltare. Ma se non ce la fa, allora meglio che vada. Però mi spiacerebbe, gli manca solo di girare la chiave perché il motore ce l'ha. Dovrebbe buttare il cuore oltre l'ostacolo e potrebbe davvero fare il salto. Opinione personale, per carità
  6. Dai, facci godere un pochino delle altrui disgrazie. Adesso torniamo a parlare di Peak e della sua saudade per Pistoia, se vuoi.
  7. Sottoscrivo tutto: siena, pur con soldi e finanze sporche, un progetto sportivo secondo me lo ha portato avanti con un minimo di criterio, ma soprattutto ha anche capitalizzato sportivamente (leggi "in italia ha portato a casa risultati, egemonia, ed é riuscita a farsi valere anche in europa"). Milano forse ha speso e sta spendendo pure di più, ma una mancanza di filo logico e di project management la fanno sistematicamente naufragare. Torno a ripetere che é facile farsi belli con 20 cocuzze donate dal Recchia annualmente.. tutti fighi a inizio stagione, poi a metà son tutti lì a leccarsi le ferite... e Giorgione ripiana, transa, e rifonda. Fino a quando, a furia di transa e rifonda, Giorgione si incazza, prende il trans e li sfonda (e secondo me non manca poi molto)
  8. Lo spunto che mi sovviene da questa situazione di Milano é che alla fine sono contento. Sono contento di questa Varese, che con un budget limitato, pur forse spendendo non benissimo alcuni soldi, ha 18 punti. Oggi come oggi, Milano ne ha 20 (se non erro): é riuscita a fare 1 punto per ogni milione di budget che aveva. Varese ha fatto 4,5 punti per ogni milione a disposizione in termini di budget. Letta in questi termini la nostra dirigenza vale 4 volte e mezzo quella di milano. In pratica nei loro confronti siamo come john holmes VS pipino il breve. Comunque torno a ripetere che fintanto che il Recchia butta denaro a palate, senza progetto, senza senso, a cz.. di cane, Milano non avrà mai tanta fortuna. Vincerà qualcosa per "inerzia", chiaro, ma non avrà mai una serie che si ricorderà negli annali. Personalmente credevo che con Messina sarebbe cambiato tutto, ma non sembra proprio..
  9. Si, ma se Dalmasson ha panchinato Peric e nn si é piu visto in campo, qualcosa vorrà pur dire (oltre che Dalmasson ha il cervello di una canna di bambù). Su Washington ti dò ragione (potenzialità veramente elevatissime), anche se il giovine non mi convince del tutto in quanto a serietà.. mi sa di carattere Eyenga style (ma é solo una mia supposizione, niente di piu... altrimenti perché mai giocherebbe a Trieste e non in squadre ben piu forti, ricche e blasonate?) Per Hickman serve uno di quello bravi (ma veramente bravi) per rimetterlo in piedi.. sembrava uno zombie, per nostra fortuna.Chiaro é che se lo avessimo avuto contro 3 anni fa questo ci faceva il fondoschiena blu.
  10. Siamo sicuri che non possa far cagare anche giocando da play? Io lo proverei pure in quella posizione, almeno per esser sicuro. Avvisate Pinot di Pinot Sacripanti, please
  11. No, ma ha nomi ridondanti (peric cervi hickman etc) che sono bolliti/fuori forma, oltre ad onesti mestieranti. Personalmente se leggo velocemente la rosa Triestina il mio parere è uguale al tuo. Poi rifletto, nome per nome, e dico... beh mi tengo i miei di Varese. Comunque ieri hickman mi ha ricordato la mia unica apparizione alla Robur et Fides di 30 anni fa... mai nemmeno al ferro.
  12. E comunque Iannuzzi si dimostra come fosse veramente una raspa invereconda, soggetto con doti fisiche (non atletiche, sia ben chiaro) importanti ma dotato del nerbo di un paramecio cigliato. Mi spiace che Artiglio l'abbia sponsorizzato (ma tra l'altro a fine anno scorso ha pure ammesso la sua colpa personale nella vicenda, se non ricordo male) ma aveva riposto fiducia in un soggetto veramente assurdo... peggio pure del buon JoeJoe Calavita. Credo che a Brindisi abbia messo i piedi in campo al solo fine di fare in modo che gli inservienti potessero pulire le sedute della panchina.
  13. Oggettivamente contro di noi hanno fatto un partitone, non credo di poter dire che abbiamo perso con particolarissime colpe. Siamo sempre li.. in quanto ad organico non siamo mica la Virtus Bologna. Però se quest'anno avessimo solo potuto tenere Scrubb.. mannaggia.
  14. Al quale, se vi interessasse, ci si iscrive gratuitamente clikkando al sottostante link (non vuole essere pubblicità, per carità. È solo che io ci ho messo 5 minutini a trovarlo e vorrei evitare la ricerca a chi di voi eventualmente si volesse iscrivere a tale newsletter): https://www.superbasket.it/sb-daily
×
×
  • Create New...