Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'massimo bulleri'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Solo Basket
    • Varese e il campionato di Basket
    • Il basket dalla B in giù...passando dalle giovanili
    • Archivio articoli
  • Gruppo Vfb.it
    • Divertiti col gruppo di Vfb.it
    • FantaVFB
    • Il gioco dei pronostici

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Found 6 results

  1. La Pallacanestro Openjobmetis Varese è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo con Massimo Bulleri che da oggi ricoprirà il ruolo di allenatore della squadra biancorossa fino al termine dell’attuale stagione sportiva con opzione per la successiva. Per Bulleri si tratta di un gradito ritorno; a Varese, infatti, ha chiuso la sua straordinaria carriera da giocatore ed ha mosso i primi passi da allenatore ricoprendo il ruolo di assistente per due stagioni. Coach Massimo Bulleri sarà presentato alla stampa nel pomeriggio di domani, mercoledì 9 settembre, alle ore 16:00. Massimo B
  2. Dopo la sconfitta contro Brescia, più netta di quanto il punteggio finale (73-67) non lasci intendere, la Openjobmetis Varese riprende a lavorare facendo tesoro delle buone cose fatte ma anche consapevole degli aggiustamenti che saranno necessari. Con Massimo Bulleri, da quest’anno nel coaching staff di Attilio Caja, ripercorriamo la partita del Pala George e anche l’intero inizio di stagione. Bulleri, prima le cose buone: nonostante uno svantaggio a tratti superiore ai 20 punti, Varese ha avuto il merito di non uscire mai dalla partita. Può essere un aspetto positivo da cui ripartire?
  3. Dal campo alla panchina, nel giro di pochi mesi. A maggio, Massimo Bulleri ha dato l’addio al basket giocato, alle emozioni del campo, ma si è rimesso subito al lavoro per dare vita ad una nuova pagina della sua avventura nel mondo della pallacanestro. Come annunciato nelle settimane scorse dalla società, L’ex regista ci spiega anzitutto come è nata l’idea di entrare nello staff tecnico della Pallacanestro Varese: «Ne abbiamo parlato fin dalla stagione scorsa insieme alla società in primis, poi ad annata conclusa ne ho discusso anche con il coach. C’è stata disponibilità da parte sua, la
  4. Massimo Bulleri è pronto ad affrontare il primo giorno della sua nuova vita sportiva. Il nuovo assistant coach di Attilio Caja prepara la prima riunione dello staff tecnico della Pallacanestro Varese, in programma domani mattina assieme al coach pavese ed ai colleghi Matteo Jemoli e Raimondo Diamante, con la curiosità di chi si affaccia per la prima volta ad un mondo nuovo e comunque affascinante. «Dopo aver preparato per 30 anni la borsa da gioco devo prima di tutto capire quali sono i materiali indispensabili per l'attività da allenatore. E sarà strano imboccare la seconda porta di ingresso
  5. Varese celebra l'ultimo atto della carriera di Massimo Bulleri tra tanti big del basket italiano. Il 39enne giocatore di Cecina ha scelto il PalA2A per la cerimonia d'addio all'attività agonistica, celebrata tra le maglie più importanti dei suoi 21 anni di carriera in serie A, tra le quali il 6 biancorosso griffato Openjobmetis. Per salutare il Bullo sono arrivati tutti i personaggi più importanti della carriera, dagli ex compagni Marconato e Iacopini agli ex coach Pasquali e Recalcati insieme ad Alberto Mattioli (suo dirigente in azzurro quando vinse il bronzo europeo a Stoccolma e l'argento
  6. Immaginatevi una storia di basket raccontata con il dono della tridimensionalità e dell’autenticità. Le immagini hanno i variegati colori delle canotte, con una netta prevalenza del verde griffato nord-est, e la plasticità ovattata di corse per il campo, scivolamenti laterali, arresti e tiri (imparati stando seduto su una sedia, con il piede rotto) e retine deformate da cesti puntuali e quasi sempre decisivi. Le parole non sono quelle dei giornalisti, non sono il verbo di osservatori esterni, ospiti casuali sulla scena, professionisti della narrazione: appartengono ai colleghi, ai maestri, agl
×
×
  • Create New...