Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'varese-bologna'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Solo Basket
    • Varese e il campionato di Basket
    • Il basket dalla B in giù...passando dalle giovanili
    • Archivio articoli
  • Gruppo Vfb.it
    • Divertiti col gruppo di Vfb.it
    • FantaVFB
    • Il gioco dei pronostici

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Found 13 results

  1. L'Openjobmetis s'inchina allo show balistico di Bologna. Colpo esterno a suon di triple per la Segafredo che sbanca Masnago con un clamoroso 11/17 da 3, compreso un micidiale poker a cavallo fra terzo e quarto periodo per cancellare l'unico sorpasso biancorosso. Niente ciliegina sulla torta per il girone d'andata da grande della truppa di Attilio Caja, piegata da una Virtus tonificata dal rientro di Martin e dal debutto di Moreira che ha mostrato ben altro spessore rispetto ai due mesi precedenti con l'ala ex Cremona ai box e in attesa del pivot angolano. Varese ha subito solo in avvio la
  2. Partita, quella giocata questa sera per chiudere il girone d’andata a Masnago, che vede uscire vincitrice la squadra che ha meritato nettamente i 2 punti grazie ad una prestazione altisonante avvalorata da percentuali al tiro mirabolanti e che per i padroni di casa risulta come uno scontro frontale. Varese, pur lottando e cercando di rientrare dopo il massimo vantaggio felsineo che aveva raggiunto anche i 14 punti, riesce anche a mettere la testa avanti di 2 ma poi paga lo sforzo profuso e alla lunga Bologna riallunga e chiude i giochi portando a casa la vittoria e la consapevolezza di poter a
  3. La Pallacanestro Varese chiude l'anno solare con una sconfitta beffarda e gioca la carta delle "vie legali" per far valere le proprie ragioni. La truppa di Attilio Caja, priva dell'infortunato Waller e dell'influenzato Hollis, cede soltanto all'overtime contro la Segafredo Bologna sorretta da un monumentale Alessandro Gentile. Ma la società di piazza Monte Grappa ha presentato istanza di reclamo avverso il risultato contestando un errore tecnico arbitrale durante il tempo supplementare. Ossia l'infrazione di 24 secondi che le ha tolto la palla di mano dopo la consultazione dell'instant replay
  4. In riferimento a quanto pubblicato oggi da alcuni quotidiani, Pallacanestro Varese comunica che non è sua intenzione proporre ricorso per quanto accaduto ieri, martedì 26 dicembre, in occasione della partita con la Segafredo Virtus Bologna. Valida per la dodicesima giornata del campionato LBA 2017-18. Questa decisione è stata presa per rispetto nei confronti della Società bolognese, cui vanno le congratulazioni per la vittoria ottenuta sul campo, al termine di un’emozionante gara che ha rappresentato uno spot bellissimo per il nostro sport. Uno spettacolo vero, che ha entusiasmato il pubb
  5. Serve passare da un’altra sconfitta per capire quanto sia bella questa Varese. Per capire quanto lo spettacolo di unità, caparbietà, personalità, agonismo e generosità ispirato da Attilio Caja e dipinto dai suoi uomini sia un regalo che va al di là di due punti persi o conquistati. Questo insuccesso verrà recuperato, prima o poi, e i conti torneranno in quello che è sempre stato, rimane e rimarrà l’unico obiettivo stagionale di questa squadra: la salvezza. In merito ci mettiamo la mano sul fuoco. Il cuore e l’impegno, le due parole che riassumono meglio le caratteristiche annotate poc’anzi, so
  6. La Pallacanestro Varese cerca due punti pesanti per chiudere col sorriso il 2017. Ultima tappa dell' anno solare martedì al Pa- 1A2A (palla a due alle 15; diretta su Eurosport2) per la truppa di Attilio Caja, che riceverà l'ambiziosa matricola Segafredo Bologna in una gara ricca ai motivazioni. Ferrero e soci trascorreranno le festività in palestra - oggi allenamento alle 15 per acclimatarsi con l'inconsueto orario di gara, rifinitura in programma la mattina di Natale - per prepararsi al meglio a dare l'assalto alle rinvigorite "Vu Nere". Partita da affrontare in emergenza per Varese, costrett
  7. Partita tiratissima e decisa all’overtime quella disputata alle 15.00 di un Santo Stefano dove la novità più appariscente è senza dubbio il nuovo “cubo” mentre i roster delle 2 squadre sono largamente rimaneggiati con Lafayette ai box per le V Nere e al già risaputo guaio Waller, alle prese con una distorsione al ginocchio, per Varese si aggiunge anche Hollis con una influenza intestinale che non gli permette nemmeno di entrare a referto. Nei 5 minuti supplementari succede un po’ di tutto compreso un pasticcio al tavolo e della terna arbitrale che regala un possesso poi decisivo ai fini del ri
  8. Le prime volte, per qualcuno le ultime. Forse l’ultima. La prima volta del “Cubo”, l’opera che proietta la società in un futuro dove però l’apparenza dovrà sempre cercare di coniugarsi alla sostanza: sarà una sfida eterna qui sotto al Sacro Monte del basket, da non sottovalutare mai. La prima volta del nuovo inno della Pallacanestro Varese,”Come nella vita”, scritto dal preparatore atletico biancorosso Marco Armenise: non siamo critici musicali e quindi non esprimiamo giudizi qualitativi (che sarebbero strettamente personali); ci auguriamo, semplicemente, che porti un po’ di fortuna,
  9. «Non arriveremo al match nel nostro momento migliore, perché quella di Waller è un’assenza importante. Durante la stagione questi inconvenienti però ci possono essere e martedì non dovremo essere arrendevoli e credere di aver già perso prima di cominciare: dovremo fare la nostra partita con coraggio ed energia, giocandola nel miglior modo possibile». Davanti alla sfortuna bisogna tirare fuori gli... Artigli. E se c’è uno che lo può fare è proprio coach Attilio Caja, per nulla disposto a partire battuto nonostante la sua Varese sia rimaneggiata. Antabia Waller non ci sarà contro la Vi
  10. [color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]Stavolta la festa non finisce con le presentazioni ma dura sino ai saluti finali. Masnago in calore se lo merita dopo aver patito gelo e tormenta dal 12 ottobre, quando gli uomini di Pozzecco infierirono su Cantù che, nonostante qualche acuto, si ritrova al loro fianco in classifica. Come dire che nessuna formazione, a parte quel noto drappello che sta nei quartieri alti, appare decisamente più forte e autorevole di altre. È un campionato, per certi versi, bizzarro, se non bislacco, sicuramente da vietare agli esteti di vecchio corso e di lunga memoria p
  11. [color=rgb(37,39,37)][font=Verdana][size=3]L’Openjobmetis “viola” il PalaWhirlpool e riabbraccia Gianmarco Pozzecco. Il ritorno in panchina del coach biancorosso coincide con il ritorno al successo casalingo di Varese, che dopo 3 sconfitte in fila ed oltre due mesi di digiuno[/size][/font][/color][color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3] [color=rgb(37,39,37)] a Masnago consolida le sensazioni positive dell’impresa di Brindisi con una vittoria tanto sostanziosa quanto corroborante. Applausi scroscianti per “coach Poz” e per la squadra biancorossa, che dimostra di aver metabolizzato la sua “mut
  12. [color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Come uomini che si sono fatti onore e non che hanno perso la faccia. Masnago, con fragorosi applausi, ha accolto la sua Cimberio lasciando agli archivi di una storia ricca di insegnamenti quel secondo posto in Coppa Italia lì per lì deludente ma, a mente serena e se incorniciato in una stagione fantastica, grondante d'orgoglio. Non avevamo dubbi nel definire Vitucci e i suoi uomini non cani bastonati ma leoni feriti nell'impatto di ritorno al proprio pubblico che, mostrando grande maturità, si riprende speranze ed entusiasmi interrotti sul più bello
  13. [color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]E' moderata la soddisfazione da parte del presidente Cecco Vescovi dopo l'autorevole successo casalingo contro la Virtus Bologna: il calo del terzo quarto che ha costretto la Cimberio a vincere la partita due volte è archiviato alla voce "condizioni imperfette" di diversi effettivi. [/size][/size][/font][/color] [color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]«Una vittoria conquistata con sicurezza al termine di una gara non bellissima; certo dobbiamo stare più attenti ed essere più cinici, perché con squadre di spessore diverso da Bologna c'è il ris
×
×
  • Create New...