Search the Community

Showing results for tags 'abbonamenti'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Categories

  • News
  • News
  • News

Forums

  • Solo Basket
    • Varese e il campionato di Basket
    • Il basket dalla B in giù...passando dalle giovanili
    • Archivio articoli
  • Gruppo Vfb.it
    • Divertiti col gruppo di Vfb.it
    • FantaVFB
    • Il gioco dei pronostici

Calendars

  • Basket

Found 4 results

  1. L’amore biancorosso, quest’anno, sboccia a primavera. È stata lanciata ieri la campagna abbonamenti della Pallacanestro Varese per la stagione 2017/2018: a memoria non si ricorda una raccolta tessere con un inizio così precoce. Sulla scorta di quanto è avvenuto in altre realtà (Brescia e Milano, per esempio), invece, piazza Monte Grappa ha scelto la data del 25 maggio per cominciare a verificare la fedeltà dei propri tifosi, strutturando la campagna in tre fasi di cui una (quella al via a breve) economicamente assai premiante per tutti coloro che vorranno sposare subito la causa. La novità principale se ne porta dietro altre, su tutte questa: gli aderenti al Support Trust “Il Basket siamo Noi” godranno di una tariffa agevolata e molto vantaggiosa, a testimoniare la crescente importanza dell’associazione che oggi possiede il 5% delle quote societarie. “Trusta” che ti conviene Cominciamo proprio da qui. I soci del Trust avranno uno sconto di circa 40-45 euro (le tariffe precise verranno comunicate nei prossimi giorni) per ogni ordine di posto, ovvero per qualunque settore del PalA2A decidano di sottoscrivere il proprio abbonamento. Una decisione ponderata per premiare in assoluto tutti gli associati, con un occhio di riguardo per coloro che - dovendo fare i conti più di altri con il portafoglio- opteranno per i seggiolini più popolari. Un esempio? Un risparmio di 45 euro su un abbonamento di 180 (che è il costo di una tessera in galleria nella prima fase) risulta essere piuttosto consistente. Conditio sine qua non per usufruire dei prezzi agevolati sarà dimostrare l’appartenenza al Basket siamo Noi, o rinnovando la propria adesione annuale (e presentando la ricevuta di versamento all’atto della sottoscrizione dell’abbonamento), o entrando a far parte dell’associazione come socio, nelle alternative Gold (500 euro all’anno), Silver (100 euro) o Under 18 (50 euro): il tutto, ovviamente, prima di sottoscrivere l’abbonamento con la Pallacanestro Varese. I soci fondatori del Trust saranno presenti al PalA2A (Sala Gualco) per tutta la durata della campagna, in modo da agevolare chi volesse entrare a far parte della “famiglia” del Basket siamo Noi e subito dopo prenotare il proprio posto nel Tempio. Tre fasi Come anticipato all’inizio saranno tre le fasi della “raccolta del tifo”. Nella prima, “a tariffa ridottissima” (si va dai 180 euro della galleria ai 1650 del parterre), dal 25 al 31 maggio, i vecchi abbonati avranno diritto alla prelazione sul loro posto e i nuovi abbonati potranno scegliere i seggiolini non soggetti a prelazione, usufruendo anch’essi della tariffa agevolata. Gli orari: giovedì 25 e venerdì 26 maggio (16.00–20.00), sabato 27 maggio (10.00–19.00), lunedì 29, martedì 30 e mercoledì 31 maggio (16.00–20.00). La seconda fase, “a tariffa ridotta” (si va da 190 euro della galleria ai 1650 del parterre), è in programma dal 13 al 22 luglio, con le stesse modalità sopra elencate per la prima. La terza, infine, avrà luogo dal 7 al 16 settembre e sarà a vendita libera (cioè senza diritto di prelazione per i vecchi abbonati) e a tariffa intera (si va dai 195 della galleria ai 1700 del parterre). Pallacanestro Varese, come negli anni scorsi, ha previsto agevolazioni per gli over 65, per gli under 14, per gli under 18, per i giovani dai 18 ai 24 anni e per i nuclei familiari composti da 4 o più persone. Le tessere stagionali potranno essere rinnovate anche online all’indirizzo www.pallacanestrovarese.it/rinnovo-abbonamento-online/ e ritirate nei giorni di campagna abbonamenti saltando la fila. Tutte le info in dettaglio si possono trovare su www.pallacanestrovarese.it. Riuscirà Varese a superare le 2810 tessere del 2016? La rincorsa parte giovedì prossimo. Fabio Gandini
  2. [color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3](G.S.) - Chiude a quota 2762 la campagna mini-abbonamenti per i playoff messi in vendita dalla Pallacanestro Varese per le gare casalinghe dei primi due turni della post-season. Un dato che supera di oltre 200 tessere il numero degli abbonati del settembre 2012 (totale a quota 2533) ma che, analizzato in maniera più dettagliata, “fotografa” una netta ascesa dei consensi riscossi dalla Cimberio tra i suoi tifosi. Circa l'80 per cento dei “fedelissimi” di inizio stagione ha esercitato l'opzione a prezzi ridotti previsti nella prima fase: 1781 hanno rinnovato il proprio posto e circa 250 hanno sottoscritto il miniabbonamento spostandosi però in un settore diverso. Ma sono stati circa 750 i non abbonati che hanno scelto di “opzionare” il posto per le partite casalinghe dei playoff. [/size][/size][/font][/color] [color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]«Numeri ampiamente soddisfacenti che fanno estremamente piacere, soprattutto per i numerosi nuovi abbonati convinti a darci fiducia da quello che la squadra ha saputo dimostrare sul campo», commenta soddisfatto il presidente Cecco Vescovi. «Una fiducia che ci siamo saputi guadagnare con una stagione decisamente positiva, ma la risposta dei tifosi è certamente gratificante per società e squadra», aggiunge il “ministro delle finanze” Stefano Coppa. [/size] [size=3]Di sicuro dunque i playoff 2012/2013 faranno registrare presenze significative sulle tribune di Masnago: i miniabbonamenti venduti sono sin d'ora superiori all'affluenza nelle sfide contro Siena della stagione passata (rispettivamente 2573 e 2569 paganti per i playoff 2011/2012). E il gettito complessivo dell'operazione stimabile attorno ai 200mila euro lordi (da cui togliere Iva e diritti Siae) garantisce alla società la copertura dell'ultima “mini-porzione” del budget stagionale: il pareggio definitivo del bilancio si otterrà con l'eventuale passaggio del primo turno playoff, che non solo spalancherebbe nuovamente alla Cimberio le porte delle coppe europee ma farebbe maturare i premi previsti dai contratti di sponsorizzazione (quelli per i giocatori sono già scattati con la qualificazione alla post-season). L'aggiunta all'organico nel settore dei lunghi europei (ci sta lavorando il d.s. Simone Giofrè attualmente in missione a Portsmouth per il torneo dei migliori laureati della NCAA: se ne saprà di più tra qualche settimana quando le situazioni negli altri campionati europei delineeranno maggiormente l'effettiva disponibilità di giocatori) potrà essere “coperta” con gli incassi dalla biglietteria. Togliendo dal totale di 5107 posti i 2762 miniabbonamenti più i 112 della tribuna stampa e i 233 del settore ospiti, resteranno a disposizione poco più di duemila biglietti per le sfide dei quarti e delle eventuali semifinali; qualora dovesse chiudere prima la stagione regolare ed avere facoltà di scelta per la data di inizio del suo cammino playoff, Varese avrebbe già optato per il 10 maggio (significherebbe le prime due in casa venerdì 10 e domenica 12, poi due trasferte in fila martedì 14 e giovedì 16, l'eventuale quinta partita a Masnago sabato 18, l'eventuale sesta in trasferta lunedì 20 e la possibile “bellissima” in gara-7 al PalaWhirlpool mercoledì 22). [/size] [size=3]Per le eventuali finali invece la società, con un pizzico di scaramanzia, non ha ancora studiato alcuna iniziativa; di certo più proseguirà il percorso nei playoff e più sarà soddisfatto il cassiere, anche in ottica futura... [/size][/size][/font][/color]
  3. [font=verdana, geneva, sans-serif][size=3]Una scommessa su un lungo cammino playoff pensata a misura dei tifosi biancorossi: è questo l'intento della campagna abbonamenti per la post-season lanciata ieri dalla Pallacanestro Varese con il messaggio “Noi ci crediamo, e tu?”. [/size][/font] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Raggiunto aritmeticamente il traguardo della qualificazione al tabellone-scudetto, la società di piazza Monte Grappa propone per la prima volta nella sua storia un mini-abbonamento valido per le gare dei quarti e delle eventuali semifinali (non comprese invece le finali). [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Pagando l'equivalente di tre partite si può arrivare a un risparmio che potrebbe raggiungere il 170 per cento: dipenderà tutto dal cammino dei biancorossi, ma se il minimo è di due tappe casalinghe, in caso di eliminazione per 0-4 al primo turno, il massimo di 8 se in entrambi i turni la Cimberio andrà a gara-7 da giocare a Masnago. Si tratta di una promozione certamente vantaggiosa per i tifosi, soprattutto alla luce dell'elevato numero di partite in pochi giorni con relativo esborso importante. Ma allo stesso tempo lo è anche per la società, che con gli introiti generati da questi mini-abbonamenti avrà la garanzia di coprire il 100 per cento del budget della stagione 2012/2013 e di aumentare in maniera concreta l'affluenza al PalaWhirlpool dopo i dati non certo entusiasmanti delle ultime due stagioni (poco più di 2600 paganti per le due sfide dello scorso anno contro Siena). [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]LE DUE FASI - Così come accade abitualmente in campagna abbonamenti ci saranno due “step” temporali differenti. [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]La prima fase - da giovedì 21 a sabato 30 marzo - sarà riservata ad abbonati e Sostenitori Più, che potranno esercitare il diritto di prelazione sul loro posto abituale. Dal 3 al 9 aprile invece spazio per i non abbonati con vendita libera a tariffa maggiorata. Gli abbonati e i Sostenitori Più che non sottoscriveranno il mini-abbonamento manterranno comunque le agevolazioni previste in campagna abbonamento (rispettivamente 30 per cento di sconto e prime due partite gratis) in fase di acquisto dei biglietti playoff, senza però poter avere garanzia della prelazione dei posti. [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]I PREZZI - Nella prima fase i mini-abbonamenti costeranno 360 euro in parterre Ovest, Sud e Nord (120 il biglietto singolo), 220 in parterre Est (biglietto a 70), 115 in Tribuna Gold (35 il biglietto), 85 in Tribuna Silver (25 il biglietto), 55 in Curva Nord e Galleria (15 il biglietto) riducendo a 290, 175, 90, 70 e 45 euro il costo degli abbonamenti per l'Under 18. Ulteriori sconti per i Sostenitori Più (120 il parterre, 55 la Tribuna Gold, 45 la Silver e 30 in Curva Nord e Galleria). [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Nella seconda fase i prezzi saliranno a 450 euro (360 per gli Under 18) nel parterre Vip, 250 (200) per il parterre Est, 140 (110) per la Tribuna Gold, 100 (80) per la Tribuna Silver e 70 (55) per Curva Norde Galleria. [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]MODALITÀ - I mini abbonamenti saranno disponibili presso i botteghini del PalaWhirlpool dalle 17 alle 19,30 dal lunedì al venerdì (nelle tre giornate di sabato invece apertura dalle 10 alle 12,30 e dalle 16 alle 18). L'acquisto della tessera eviterà code ai botteghini e permetterà di avere il posto garantito per quarti e semifinali. A tutti coloro che sottoscriveranno il mini-abbonamento sarà regalata una T-shirt a tiratura limitata. [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Giuseppe Sciascia [/font][/size]
  4. [color=#000000][font=Verdana][size=1][font=verdana, geneva, sans-serif][size=3]In attesa dei riscontri del campo c'è già un primo risultato acquisito dal nuovo corso della Pallacanestro Varese (foto Blitz in alto): i consensi del pubblico varesino per la costruzione di una squadra in grado di coniugare successi e divertimento sono stati evidenziati dagli esiti soddisfacenti di una campagna abbonamenti chiusa con un saldo positivo sia in termini di tessere staccate che di incassi. [/size][/font][/size][/font][/color] [color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]In totale 2.533 i tifosi biancorossi che hanno sottoscritto il tagliando stagionale, 242 in più rispetto al 2011/2012 con un incremento dell'11 per cento “riscontrato” nelle casse. Ciò significa un introito complessivo netto superiore di 18mila euro (compresi i 173 “Sostenitori Più” rispetto ai 104 della passata stagione) nonostante le molte agevolazioni (prezzi ridotti nella prima fase per Galleria e Curva Nord e sconti robusti per gli Under 18) ideate dalla società per venire incontro ai sostenitori. [/font][/size][/size][/font][/color] [color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Siamo pienamente soddisfatti dei numeri della campagna abbonamenti, evidentemente i tifosi hanno apprezzato sia la squadra allestita che le promozioni a loro riservate – spiega il tesoriere biancorosso Stefano Coppa –. Vista la crisi economica generale più di così non potevamo fare e alla fine i tifosi, scegliendo magari di risparmiare sull'ordine dei posti, hanno premiato la nostra politica». [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Abbonamenti in crescita soprattutto nei settori di Tribuna Silver (più 45 per cento) e Curva Nord (più 35 per cento con molti Under 18 a sfruttare la promozione a soli 50 euro) a scapito di una contrazione della Tribuna Gold (meno 7 per cento) e di una lieve riduzione del parterre. [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Molto apprezzata la promozione ideata per gli abbonati Trenord (ben 235 le riduzioni del 20 per cento ottenute grazie all'accordo di “co-marketing” con lo sponsor biancorosso) mentre gli Under 18 hanno fatto registrare un'ascesa relativa (dall'8 al 10 per cento) inducendo la società a riflettere sulle politiche promozionali per i giovani.[/font][/size][/size][/font][/color] [color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Le fasce d'età su cui puntare in futuro sono quelle riguardanti i giovanissimi delle scuole elementari e medie» chiarisce a riguardo Coppa. [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Nel complesso gli abbonamenti – con un ricavo netto di poco superiore ai 430mila euro – confermano il loro peso sostanzioso nel budget biancorosso, contando l'ulteriore riduzione degli omaggi (solo 136 con un taglio ulteriore del 30 per cento rispetto al 2011/2012; nell'anno del record a quota 3479 gli omaggi erano 985...). [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Chiaro che la politica dei prezzi praticata dalla società varesina nel rapporto tra tessera stagionale e biglietto singolo spinge i tifosi più appassionati a scegliere la via della “fidelizzazione”; ma sulla crescita degli abbonati hanno inciso anche le strategie di mercato votate a costruire una squadra più spettacolare. [/font][/size][/size][/font][/color] [color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Quest'anno non ho ancora sentito qualcuno scontento della squadra: l'esordio contro Avellino ha fornito un bel biglietto da visita circa il nostro modo di giocare, e a differenza dello scorso anno si respira un clima di fiducia totale attorno a tutti i giocatori - afferma Coppa -. Sulla costruzione della squadra è normale che in sede di strategia di mercato abbiamo cercato di assecondare i desideri dei tifosi: in fondo questo è un prodotto da vendere e per riuscire ad essere più accattivanti nei confronti del pubblico abbiamo provato a rendere più interessante lo spettacolo». [/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Il concetto vale per i tifosi in tribuna ma si può ampliare anche a sponsor e consorziati, gli altri due “pilastri” sui quali si regge il bilancio della società: «Pubblico e consorzio - prosegue il tesoriere del club biancorosso - sono ormai due certezze sulle quali abbiamo lavorato bene; ora confidiamo che la faccia fresca, giovane e divertente della nuova Varese possa coinvolgere anche nuove realtà decise ad apparire sulla maglia di una squadra in grado di attrarre attenzioni e consensi».[/font][/size] [size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Giuseppe Sciascia[/font][/size][/size][/font][/color]