Jump to content
  • Cimberio Varese - Armani Jeans Milano 85-90

       (0 reviews)

    Leasir
     Share

    - 9 Marzo 2008
    nero.gif
    Scritto da Claudio Borghi
     
    Nonostante la partita storica da parte di Holland, i due punti non arrivano nemmeno contro l'AJ Milano.

    Aria di Derby a Masnago, dove l�ultimo colpo di coda dell�inverno porta un clima gelido come la classifica di Varese. Eppure il palazzetto - come e pi� del solito � � pieno di tifosi che chiedono alla squadra l�illusoria nonch� inutile soddisfazione, in una stagione terribile e condannata, di battere gli acerrimi rivali di Milano.
    Milano parte forte sospinta dalle triple di Gallinari, Sesay e Vukcevic, mentre Varese cerca di appoggiarsi maggiormente al gioco in post di Galanda. Lo stesso Gek piazza la tripla del -3 (12-15 al 5�) per riavvicinare Varese ad una Armani Jeans efficacissima al tiro anche per demeriti avversari. Continua per� il tiro a segno indisturbato dei milanesi, che si spingono a +8 con due triple e un gioco in post di Watson. Holland e Brown cercano di tenere a contatto Varese - pure con una schiacciata da NBA di Delonte che si mangia Gallinari sulla linea di fondo- limitando cos� i danni di una difesa per lunghi minuti assolutamente deficitaria (21-25 al 10�).
    Inizia in modo pessimo il secondo quarto, con Brown che monopolizza il pallone addormentando l�attacco e ignorando un Lloreda che potrebbe far parecchio male alla difesa avversaria. Jaime per� non si deconcentra, difende bene sui cambi difensivi e si fa valere a rimbalzo offensivo, pur masticando amaro a causa dei momenti di idiozia cestistica dei compagni. Due rocamboleschi canestri di Holland dalla distanza riavvicinano la Cimberio, che per� continua a soffrire per condotta da playground dei suoi due esterni americani e non sviluppa un minimo di gioco corale. Sulla sirena di fine primo tempo, Gallinari fissa il punteggio sul 40-47.
    Inizio a razzo di Holland che con tre triple raggiunge quota 29 punti e permette il primo pareggio della Cimberio. L�americano continua imperterrito a bruciare la retina milanese (16 punti nei primi 5 minuti di ripresa!), escludendo per� di fatto i compagni dalla fase offensiva. L�Holland show � straripante, ma appena sufficiente per permettere a Varese di stare a contatto con l�Armani Jeans che riesce a colpire con tutti i suoi effettivi. Il primo canestro del quarto di qualcuno che non si chiami Holland arriva con un layup di Brown per il 62 pari al 28�. In contumacia Lloreda, TJ Watson si diverte molto di pi� sotto le plance varesine e regala diversi possessi aggiuntivi alla sua squadra, che riallunga cos� sul +4. L�ennesima bomba di Holland (a quota 43�) chiude il quarto sul 65-66 per Milano.
    Delonte non si ferma, ma Milano attaccando in 5 crea buoni tiri per tutti e riallunga di nuovo sul +5 con le bombe di Vukcevic e i muscoli di Watson, azzerato da Lloreda ma dominatore quando il panamense (palesemente innervosito dai pochi palloni giocabili che gli arrivano) siede in panchina (75-80 al 35�).
    Un 3+1 di Galanda rimette di nuovo a contatto la Cimberio, che per� non riesce mai ad ottenere le giocate difensive necessarie per mettere il naso avanti nel punteggio. A due minuti dal termine il tabellone riporta un comodo +5 per Milano, subito ricuciti da due liberi di Lloreda e dal canestro dei 50 punti di Holland. A 31� dalla fine Booker ai liberi d� un possesso pieno all�AJ, mentre dall�altra parte Holland fallisce il tiro del pareggio, pure sprecando assieme a Brown un prezioso patrimonio di 20 secondi.
    Finisce come (quasi )sempre, con Varese sconfitta nonostante un clamoroso �loosing effort� di un Holland da 50 punti, prestazione mostruosa che per� ha tolto dal campo i compagni, permettendo a Milano di far prevalere il proprio gioco corale.
     
     Share


    User Feedback

    There are no reviews to display.


×
×
  • Create New...