Jump to content

Gianni Chiapparo: "Sempre maggiore la collaborazione Robur-Pallacanestro Varese"


Lucaweb

Recommended Posts

Scritto da:Samuele Giardina

VARESE E´ direttore sportivo della Robur ora alle prese con una dolce

battaglia promozione, ma è anche uomo di basket, a tutto tondo, a cui

chiedere e da cui sapere. Gianni Chiapparo, non è un varesino banale.

Verrà evitata la contemporaneità tra gara1 di semifinale Abc-

Borgomanero e la serie A?

No, abbiamo deciso di non intervenire. Non

volendo giocare domenica sera l´alternativa era il sabato; ma il Campus

sarà occupato sia alle 18 che alle 20.30. Saremmo sicuramente

intervenuti si fosse trattato della finale; ci sarà invece un

cambiamento per gara2 che si disputerà in Piemonte giovedì anziché

mercoledì.

Fermo restando il suo ruolo alla Robur, possiamo ormai

considerarla anche un effettivo della Pallacanestro Varese?

E´ ancora

presto per dire certe cose; adesso con la Whirlpool lavoriamo per

sviluppare il settore giovanile, punto. Logico che la collaborazione

tra le società cresca e possa anche arrivare a essere completa. E´

interesse di tutti; esempio tra i tanti, ora non abbiamo nessuno pronto

per la serie A ma tra un anno ci piacerebbe magari poter mandare un

nostro ragazzo al massimo livello. E´ anche un discorso di varesinità

che, per ora, latita.

Velijko Mrsic: suo amico, grande giocatore e

potenziale grande allenatore. Domenica era a Varese, novità sul suo

futuro?

Velijko sta facendo lo studente, nel senso che segue il corso

allenatori sia in Spagna che in Croazia. A parte questo lui è l´editore

di "Super Kosarka", rivista croata di basket; diciamo che era da noi

per ragioni di giornalismo, derby e, passatemela, shopping. Certo,

bisogna ammettere che è una bella testa e sono convinto diventerà un

grande allenatore, in un certo senso lo era anche quando giocava. Anni

fa, con Dodo Rusconi general manager, gli avevamo offerto di tornare a

Varese, giocare ancora qualche anno e poi passare in panchina;

purtroppo - e non lo biasimo - non se n´è fatto nulla perché il suo

contratto era inarrivabile.

L´anno prossimo per l´Abc potrebbe essere

B1; due varesini come Conti (presente al Campus domenica) e Biganzoli

rappresentano ipotesi reali?

Bravi, ma sotto contratto; Daniele ha

ancora due anni garantiti con Asti e Paolo sarebbe venuto da noi la

scorsa estate (lavorava in Elmec, l´azienda della famiglia Corti) se

non avesse ricevuto l´offerta di Castelletto in Legadue. Purtroppo, ci

è andata male.

Samuele Giardina

Edited by Lucaweb
Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...