Jump to content

Ci stanno uccidendo il basket


Lucaweb

Recommended Posts

di ANDREA CONFALONIERI

Riducendo all'osso la questione: la Pallacanestro Varese si sente presa per i fondelli e, in un certo senso, disonorata dal Comune. Motivo spiccio: gli azzeccagarbugli di via Sacco esigono da Castiglioni una fantasiosa maxi-fideiussione (cioè un anticipo) a garanzia di un debito su cui esiste già un accordo di rateizzazione per l'estinzione (e le prime due rate sono già state regolarmente pagate). È come dire: non ci fidiamo di te, anche se stai pagando il dovuto.

Tutto cioè inaudito: l'affronto e lo schiaffo a chi getta milioni di euro da cinque anni nel simbolo sportivo e sociale della città rasenta la follia. E se Claudio Castiglioni perde la pazienza con toni duri e pragmatici ma civilissimi, immaginiamo cosa sta passando nella testa del grande patron. Lui, se volesse, potrebbe mandare tutti a quel paese e vivere felice in una delle sue ville. E invece il sciur Gianfranco soffre, s'arrabbia e si chiede come mai da Biella a Capo d'Orlando le amministrazioni sostengono realtà persino microscopiche e qui, nella sua Varese, oltre a fregarsene, lo trattano pure come una specie di ladro. Lui gli mantiene la bandiera della città e loro lo ripagano minacciando lo sfratto dal palazzetto (che, visto da fuori, cade in rovina per gravissime e ormai pluriennali colpe comunali). Qui gli fanno la guerra mentre a Legnano, e a Busto, costruiscono ponti d'oro per avere la squadra. C'è un motivo per cui non dovrebbe andarsene?

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...