Jump to content

La posizione di Goss legata all’estone, molti nomi sul mercato italiano


Lucaweb

Recommended Posts

(G.S.) - Incastri ancora tutti da delineare per una Varese 2011/2012 che al di là delle 5 conferme indicate da Carlo Recalcati ha tasselli diversi per "progetti-squadra" diversi che andranno a posto "a cascata" a seconda dell’esito della "telenovela-Kangur". Mentre la società studia nuove forme contrattuali per Stipcevic (proposto un nuovo biennale per il giocatore visto come simbolo - per età, freschezza e prospettive di crescita - della parabola ascendente del club) la presenza di Kangur diventa sostanzialmente vincolante per quella di Goss nel contesto dei due progetti "paralleli" portati avanti da Recalcati: per evitare la riproposizione di un assetto troppo "naniforme" il coach varesino vorrebbe un esterno più "fisicato" (e aggiungiamo noi più affidabile nel concludere in traffico) rispetto all’ex Scafati, che al contrario tornerebbe prepotentemente in scena qualora l’estone dovesse declinare l’offerta (ma il silenzio "perdurante" non sembra foriero di buone novità e ricordando l’affaire-Slay dello scorso anno in piazza Montegrappa non c’è volontà di correre dietro troppo a lungo a confermandi "riottosi").

Se dunque "KK" preferisse esplorare il mercato europeo (difficilmente italiano) in cerca di alternative economicamente più remunerative rispetto a Varese allora la Cimberio andrebbe in cerca di un "3" di stazza sul prototipo del cremonese Drozdov (che rinnoverà alla Vanoli a cifre troppo alte per i biancorossi, ma il modello potrebbe essere quello) sfruttando le vaste conoscenze di Carlo Recalcati sul mercato internazionale del vecchio continente che l’ex Cittì ha percorso in lungo e in largo alla guida dell’Italia.

Il tutto senza dimenticare un mercato italiano che quest’anno propone tantissimi atleti "appetibili" tra scadenza di contratto e uscite varie (nomi? In ordine sparso Giachetti, Di Bella - pur legato fino al 2012 a Caserta - Cinciarini, Cavaliero, Vitali, Mordente, Basile, Crosariol, Garri, Michelori e Gigli: quasi una Nazionale...): se Varese decidesse di pagare la liberatoria per uscire dall’accordo con Righetti (chiuso in caso di "3 stazzato" europeo, difficile la conferma anche con Kangur) potrebbe pescare alternative da questa lista e modificare leggermente le sue prospettive su altre scelte.

Ma è più probabile che si punti su qualche "emergente" alla Ganeto, anche se le strategie sono delineate su scala generale e le varianti in stile "piano B" sono sempre all’ordine del giorno visto che la coppia Vescovi-Recalcati è sempre vigile e pronta a brusche "sterzate" qualora si presenti l’occasione giusta al costo giusto. Lo stesso ingaggio di Kangur a luglio 2010 fu una "sorpresona" in stile piano B scartando l’idea originale della conferma di Slay, che l’estate alle porte prepari altri colpi ad effetto?

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...