Jump to content

Sponsor: Sisal rimanda, Cimberio rilancia


Lucaweb

Recommended Posts

VARESE La giornata di ieri si era portata dietro un carico di aspettative mica da ridere, con il viaggio romano di Vescovi e Lo Nero che avrebbe dovuto portare certezze e dare il via al mercato biancorosso. Sull'agenda dei due presidenti c'era un incontro con i vertici di Sisal, la società che da due anni sponsorizza la Pallacanestro Varese con il marchio SuperEnalotto. Il contratto di sponsorizzazione scadrà il prossimo 30 giugno, e si pensava che la riunione di ieri sarebbe servita per trovare un accordo per rinnovare il binomio, magari con un ritocco verso l'alto.

Le sensazioni erano buone e c'era tanto ottimismo, almeno in casa varesina: Francesco Parola, direttore dei giochi numerici di Sisal, aveva in più occasioni manifestato la volontà di continuare la sponsorizzazione (l'ultima volta alla cena di fine stagione di martedì 24 maggio, quando salutò tutti con un eloquente «arrivederci al prossimo anno»). L'incontro romano di ieri non è invece risultato decisivo, come speravano Vescovi e Lo Nero, ansiosi di definire il nuovo budget per iniziare sul serio a fare il mercato.

«Onestamente - ha detto Lo Nero - speravamo di trovare subito un accordo e di chiudere velocemente la trattativa. In realtà noi ci siamo presentati mettendo sul tavolo le nostre proposte, e ci siamo poi lasciati con l'intento comune di definire tutto e raggiungere un accordo entro metà luglio. Ci sono ancora alcuni angoli da smussare, ma sono estremamente fiducioso sulla buona riuscita delle trattative». Tranciante invece il commento di Francesco Parola: «Stiamo lavorando».

Per una notizia bruttina (onestamente, ci aspettavamo che il tutto si chiudesse in tempi rapidi, perché il mercato varesino è fatto di obiettivi da raggiungere) ce n'è però un'altra che deve fare sorridere. Il cuore immenso e la grande passione di Renzo Cimberio, che da quattro anni sponsorizza la Pallacanestro Varese e nell'ultima stagione ha pagato di tasca sua l'innesto rivelatosi poi decisivo di Rok Stipcevic, ha colpito ancora. La strada della sua azienda (decisivo il parere del figlio Roberto, entusiasta del nuovo corso varesino e della realtà del consorzio) e quella di Varese continueranno a correre parallele.

La Pallacanestro Varese continuerà a chiamarsi Cimberio, anche in futuro: e questa è una cosa che, con i tempi che corrono, deve fare piacere a tutti quanti. «L'incontro tra noi e il Cavalier Cimberio - ha detto Lo Nero - si è svolto in un clima rilassato e festoso, la sera in cui abbiamo inaugurato la nostra sede di Piazza Monte Grappa. E' stata una chiacchierata estremamente positiva, e posso tranquillamente affermare che loro resteranno con noi e che aumenteranno il loro impegno. Dobbiamo solamente definire gli ultimi dettagli e a breve firmeremo il contratto.

Tutta Varese dovrà essere eternamente grata a Renzo Cimberio e al figlio Roberto, che hanno dimostrato di avere compreso pienamente il senso del nostro progetto e hanno voluto farne parte. Insieme a loro abbiamo iniziato un percorso comune che porteremo avanti: anche quest'anno ci aiuteranno a costruire una squadra competitiva per centrare quei successi che il Cavalier Cimberio si merita, prima di tutti».

Francesco Caielli

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...