Jump to content

«La Cimberio è entusiasmante!»


pxg14
 Share

[color=#000000][font=Verdana][size=1][font=verdana, geneva, sans-serif][size=3]Cartolina dalla Romagna. Ma di quelle di una volta. Quelle che chiamavamo cartoline postali sulle quali, pagando qualche lira in più sul francobollo, potevi scrivere fitto fitto. La manda Massimo Galli, indimenticato protagonista, non esattamente fortunato (ricordate, stagione '99-2000, l'esiziale infortunio capitato a Daniel Santiago?) del basket varesino. Oggi "Cedro" esporta il suo sapere cestistico a Forlì, fa da assistente a Sandro Dell'Agnello in LegAdue e allena la formazione Under 19 del team forlivese. Ma appena gli è possibile fa una capatina al PalaWhirpool per ammirare da vicino una Cimberio.[/size][/font][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Entusiasmante! Non mi vengono in mente altri termini per definire il gruppo allenato da Frank Vitucci che mi è sembrato unito e compatto nello sviluppare una pallacanestro che ha obiettivi tecnici molto chiari: andare sempre a grande velocità e produrre punti in contropiede e transizione. Uno stile che piace ai giocatori, attira e diverte il pubblico e sta generando eccellenti risultati. Non a caso anche l'altra squadra che ha sposato questa filosofia, Sassari, è ai vertici della classifica. Detto ciò, mi fa grande piacere vedere tra i protagonisti De Nicolao e Polonara, che ho avuto il piacere di conoscere e allenare nella Nazionale Under 18 agli Europei di Metz. Due giocatori sulla rampa di lancio, ma anche ragazzi molto seri per cui nutro sincera amicizia».[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]In tanti si affannano nella ricerca di analogie tra la Cimberio 2013 e i Roosters '99: esercizio possibile, secondo lei?[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Sotto il profilo tecnico credo che il trait d'union più evidente tra le due squadre sia proprio nella velocità d'esecuzione. La Varese che conquistò la Stella (Dodo Colombo e Cedro erano i due assistenti di coach Recalcati - ndr) amava andare ad alti ritmi, muovere rapidamente la palla e creare continue situazioni in campo aperto. Mi piace però sottolineare anche un altro punto in comune: il rapporto di grande partecipazione emotiva che questa Cimberio, come del resto i Roosters, ha saputo creare col pubblico. A Masnago si respira una bellissima atmosfera ed il coinvolgimento tra tifosi e squadra è totale, assoluto. Oggi come allora l'entusiasmo è trascinante e, a mia memoria, quando a Varese scatta questa magia, succedono sempre grandi cose».[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Ipercritici, pessimisti e soprattutto avversari giurano che non durerà...[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Mah, fossi in loro non ne sarei così sicuro perché Varese, oltre a giocare molto bene, esprime sicurezza e grande solidità mentale: qualità che, di solito, appartengono agli squadroni. Quindi, non è utopia pensare che Ere e compagni possano continuare a lungo. Certo, sulla carta Siena, Cantù e Milano sembrano più forti e attrezzate, ma la “carta” per fortuna non va in campo. Sul parquet ci vanno uomini, cuori e idee forti. Varese ha tutte queste cose».[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Da allenatore, trovi a tutti i costi il pelo nell'uovo.[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«In passato mi è capitato di pensare che Dunston fosse troppo solo, ma la crescita costante di Talts ha colmato anche questo potenziale gap. Il motto ideale potrebbe essere: nessun eroe, tutti eroi. Perché i veri punti di forza di Varese sono il collettivo e la capacità di trovare nell'arco della stessa gara più elementi in grado di decidere. Quel che è successo in questo periodo punteggiato da assenze e acciacchi credo che rappresenti un esempio significativo».[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Da qui ai playoff: come la vede?[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Può succedere di tutto, ma ho fiducia in un buon percorso, soprattutto se squadra e pubblico sapranno mantenere intatta la gioia di questi mesi. Vivere tutto con il sorriso ha aiutato la Cimberio: basta continuare così».[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Giochino finale: potendolo, chi di quei Roosters “presterebbe” a questa Cimberio?[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]«Beh - conclude Cedro - penso che il Gek Galanda edizione '99 potrebbe essere il completamento ideale della squadra di Vitucci».[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Massimo Turconi[/font][/size][/size][/font][/color]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...