Jump to content

«Varese con il sorriso sulle labbra»


pxg14
 Share

[color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]
Divertirsi e divertire lavorando con serietà e concentrazione ma mostrando sempre un volto sorridente.[/size][/font][/color][color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]

Stefano Coppa sposa senza riserve il credo di coach Pozzecco nell'affrontare una stagione che per la Pallacanestro Varese dovrà essere all'insegna dell'entusiasmo e della serenità dopo il clima quasi sempre plumbeo del 2013/2014. «È un aspetto di importanza fondamentale che costituisce il messaggio chiave della nostra stagione. Per certi versi aiuta la presenza di un grande comunicatore come Gianmarco Pozzecco, che ci sta mettendo del suo per creare la giusta atmosfera attorno alla squadra. Non vorrei creare aspettative eccessive, ma gli auspici sotto cui sta nascendo questa nuova annata sono oltremodo positivi».
Tanta voglia di fare fin dal primo giorno che fa ben sperare il massimo dirigente varesino: «Nell'ambiente si respirano una serenità ed una voglia di far bene che si tramutano in entusiasmo: nella scorsa annata si percepiva sin dal precampionato una difficoltà di fondo legata al paragone impossibile con gli Indimenticabili. Stavolta abbiamo costruito la squadra in maniera intelligente, con un gruppo di giocatori disposti a remare tutti dalla stessa parte. Mi auguro che questo dia la spinta giusta per indirizzare le cose verso la direzione che tutti auspichiamo».
Il presidente biancorosso si rivolge anche ai tifosi dopo l'ideale abbraccio con la squadra che ha inaugurato la stagione nel primo allenamento di giovedì: «È stata un'idea interessante per ricucire il rapporto con il pubblico: di solito l'abbraccio dei tifosi ai giocatori avviene a fine stagione, stavolta abbiamo voluto proporlo come messaggio iniziale per ricostruire idealmente quel legame che negli scorsi mesi ha avuto momenti complicati. Abbiamo lavorato e stiamo lavorando noi della società, la squadra ha iniziato giovedì il suo percorso ed anche i tifosi debbono lavorare con noi contribuendo a creare il giusto clima. Stiamo cercando di organizzare un evento pubblico a Masnago alla chiusura della campagna abbonamenti, vedremo se riproporre il tour della provincia di due anni fa, questa volta toccando però il Basso Varesotto».
Dunque società, squadra e tifosi dovranno fare fronte comune per creare un circolo virtuoso in grado di spingere i biancorossi: «L'idea di fare squadra coinvolge anche il pubblico che deve sentirsi parte integrante del progetto che sta partendo, mantenendo il rispetto dei compiti e dei ruoli assegnati a ciascuno. Quel che caratterizza la stagione alle porte è il fatto che nessuno è qui per mettersi in mostra lucrando sui risultati positivi per andare altrove, ma ha accettato con entusiasmo di far parte di un progetto che riporti in alto questa società. Tutti siamo al servizio della Pallacanestro Varese, compreso Gianmarco Pozzecco, tornato nella città che l'aveva fatto grande per provare a restituirle qualcosa».
Dunque Coppa guarda con fiducia verso la stagione alle porte: «Partiamo senza pressioni, cercando di divertirci e di divertire. Sbaglieremo qualcosa e perderemo delle partite, ma vogliamo gente che si impegna e lotta, che affronti giorno dopo giorno il lavoro in palestra con le motivazioni giuste e abbia sempre il sorriso sulle labbra. Se questo farà in modo che gli altri ci sottovalutino, meglio così».
Giuseppe Sciascia[/size][/font][/color]
 

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...