Jump to content
Sign in to follow this  

È una rimonta che sa di futuro


pxg14

[color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]
Varese vince, ma i playoff si allontanano. Sempre più difficile la rimonta della Cimberio alla luce delle imprese “fuori pronostico” di Pistoia e Caserta sui campi di Roma e Sassari. A 80 minuti dalla conclusione della stagione regolare, la squadra di Bizzozi non ha più margini di errore: per sperare ancora nell’ottavo posto dovrà battere Siena ed Acea, rispettivamente seconda forza del campionato ed una delle “sei sorelle” di vertice che all’andata aprì ufficialmente la crisi biancorossa portando al cambio Hassell-Johnson. E arrivare a quota 30 punti potrebbe anche non bastare, visti gli scontri diretti negativi sia con la Pasta Reggia che con la Giorgio Tesi Group, che comunque all’ultima giornata saranno opposte in uno spareggio vero e proprio. A questo punto Varese non può più fare calcoli, ma deve sono vincere e sperare. In ogni caso però è un finale di stagione in grado di offrire ancora dei contenuti, di classifica e non solo: cosa quasi impensabile dopo lo scivolone casalingo contro Montegranaro che aveva generato lo “psicodramma” di un possibile coinvolgimento nella zona retrocessione. Alla fine la svolta dopo il tonfo con la Sutor ha portato 5 vittorie nelle ultime 6 gare, con il solo derby di Cantù (affrontato senza Linton Johnson) “steccato” malamente da una squadra che ha trovato coesione e spirito di sacrificio dopo il divorzio dal “corpo estraneo” Clark. E ora sta trovando anche un regista in grado di garantire personalità ed ordine: i progressi di Andrea De Nicolao nel ruolo da titolare sono spunti importanti anche in ottica futura per una Cimberio che potrà costruire il futuro anche sulla base dei riscontri[/size][/font][/color][color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]

espressi dal presente. Il discorso vale anche per Stoglin, efficace complemento del play di Padova e di un Banks sempre più leader e non solo in attacco. Certo potrebbe esserci iil rischio che il regista del 1991 e la guardia di Memphis possano "monetizzare" altrove questo finale da protagonisti. Ma sebbene le valutazioni in chiave futura vadano effettuate sull’arco dell’intera stagione, e non soltanto sull’onda emotiva della parabola ascendente attuale, c’è comunque
materiale col quale ragionare per mettere le basi della Varese che verrà. Il futuro non ruota attorno alla volata playoff, ma ad una "battaglia del grano" largamente anticipata rispetto allo scorso anno solare che deve portare le risorse necessarie per evitare ulteriori "spending review". Intanto però il finale di stagione all’inseguimento dei playoff, riproponendo una squadra "gagliarda" sul piano della coralità e dell’unità di intenti, ha permesso alla Cimberio di restituire il sorriso ai tifosi del PalaWhirlpool, attestatisi con regolarità oltre quota 4mila presenze anche in una stagione vissuta costantemente nella metà bassa della classifica. E per la sfida di domenica contro Siena, anticipata dalla lussosa amichevole di giovedì contro il CSKA Mosca di Ettore Messina, ci sarà certamente un colpo d’occhio da playoff. Dopo aver battuto una lunga serie di squadre di media o bassa classifica, sarà il vero esame di maturità per capire se la Cimberio attuale andrà rifondata o ritoccata per la stagione ventura.[/size][/font][/color]
 

Sign in to follow this  


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...