Jump to content

Cantù-Varese, un derby senza patemi


pxg14
 Share

[color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]È una Cimberio senza più patemi legati alla classifica. Ospite sull'imbattuto parquet del Pianella, stasera a Cucciago (palla a due alle 20.30, diretta streaming su www.gazzetta.it) la formazione di Stefano Bizzozi sfiderà la seconda forza Vitasnella Cantù nell'edizione numero 133 del classico derby tra le due storiche regine della provincia lombarda. Un match che Varese potrà finalmente affrontare a mente sgombra dopo le due corroboranti vittorie contro Pesaro e Pistoia, in grado di metterla al riparo da qualsiasi coinvolgimento nella volata salvezza.[/size][/font][/color][color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]

Le risorse a disposizione dei biancorossi non sono certo infinite dopo il divorzio da Keydren Clark ed alla luce delle precarie condizioni di Linton Johnson: il pivot statunitense ha lavorato a parte anche ieri e sul suo utilizzo - comunque limitato anche nella migliore delle ipotesi - si deciderà soltanto in extremis. Ma la tradizionale rivalità nei confronti dei brianzoli carica comunque di significati un derby che la Cimberio vorrà affrontare al massimo della concentrazione e dell'intensità. Stimoli particolari soprattutto per Andrea De Nicolao, promosso sul campo nel ruolo di regista titolare, e Marko Scekic, che tornerà da avversario a Cantù dove aveva militato dall'aprile 2011 al giugno dello scorso anno.
Nonostante le rotazioni limitate e una situazione di classifica meno stimolante rispetto a quella dei padroni di casa, l'ambiente biancorosso crede nella capacità della squadra di Bizzozi di giocare una partita orgogliosa: al seguito di Varese partiranno tre pullman di tifosi nella trasferta organizzata dagli Arditi, sognando di rompere un digiuno al "Pianella" che dura dal gennaio 2007 (i 3.910 posti per il derby numero 133 sono comunque esauriti: le biglietterie saranno aperte solo per il ritiro degli accrediti).
Certo, per una Cimberio incompleta ed acciaccata non sarà facile interrompere la striscia vincente casalinga della Vitasnella, imbattuta in stagione nelle 12 gare disputate nella sua tana.
Il punto di forza dei brianzoli è la capacità di produrre punti con tutti gli effettivi: la spinta in regia di Ragland (16,0 punti e 3,3 assist), le qualità da attaccante di Aradori (14,4 punti) che pure è annunciato in condizioni precarie dopo un infortunio alla caviglia nel match di domenica scorsa e l'impatto da sesto uomo di lusso di Stefano Gentile (10,5 punti in 22 minuti) fanno di Cantù il secondo attacco della serie A. Sotto canestro il metronomo Leunen e l'alternanza tra i muscoli di Cusin e l'esplosività di Uter (8,9 punti e 4,4 rimbalzi) danno una solida dimensione offensiva ai brianzoli, protesi nell'inseguimento al miglior piazzamento di ingresso in un tabellone playoff che si annuncia equilibratssimo dietro la fuggitiva Milano.
Sulla carta i favori del pronostico sono per la Vitasnella, che però ha tutto da perdere in un derby nel quale la Cimberio - dopo settimane di tensioni - potrà finalmente giocare con la testa leggera. E per una squadra che non ha mai fatto della forza mentale il suo punto fermo potrebbe essere un vantaggio in grado di nascondere l'organico ridotto.
Giuseppe Sciascia[/size][/font][/color]
 

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...