Jump to content
Sign in to follow this  

Clark e Varese, storia finita


pxg14

[color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]
Keydren Clark (foto Blitz) e Varese, una storia finita. Ormai certo il divorzio dopo l'assenza ingiustificata del regista del 1984 in occasione del match di domenica contro Pistoia. Lo statunitense non ha risposto alla convocazione dopo che la mattina ha saltato la seduta di tiro pre-gara: scontato l'addio in attesa dell'intesa per transare i 3 mesi residui del contratto.[/size][/font][/color][color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]

Ma che cosa è accaduto per far precipitare gli eventi ed anticipare i tempi di una separazione comunque scontata al termine della stagione? Il malumore del play covava dai 12 minuti giocati contro Montegranaro (dopo essere tornato 48 ore prima della partita dalla visita lampo negli Stati Uniti per abbracciare il primogenito) e dall'ultimo quarto visto dalla panchina a Pesaro (dopo aver scheggiato il ferro con un gelido 1/7 da 3 ed essersi fatto infilare ripetutamente in penetrazione da Perry). E già nei giorni precedenti il match contro Pistoia, Clark aveva chiesto di rimanere a riposo accampando piccole noie fisiche. L'episodio di domenica mattina è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. E che ormai il divorzio sia imminente - per fare rientro a New York dal piccolo Keydren junior o per cercare un'alternativa in Europa - l'ha confermato ieri lo stesso Kee Kee su Twitter (Quando un capitolo si chiude, ce n'è un altro pronto ad aprirsi).
Se ne va dunque l'errore più evidente del mercato estivo, costato il posto prima ad Hassell e poi a Frates (che l'aveva avallato obtorto collo) tra limiti di personalità, tenuta difensiva e capacità di costruire gioco per i compagni. Ora che la squadra è salva, Varese può permettersi di sfruttare l'occasione anticipando l'addio di un giocatore mai entrato nel cuore del pubblico e dei compagni. Da una parte si risparmia qualche soldino, dall'altra ci sarà spazio per Andrea De Nicolao - con Achille Polonara unico contratto nel portafoglio Cimberio 2014/'15 - per giocare da protagonista le ultime 6 gare della stagione. Il play del 1991 avrà responsabilità da titolare e la possibilità di conquistarsi i galloni per la Varese che verrà. Anche perché radio-mercato non offre soluzioni pronte per rimpiazzare Clark: alla Cimberio piacerebbe un altro giovane da verificare in ottica futura, offrendo un pugno di dollari e un'opzione per la prossima annata, ma alla voce play il piatto piange. Ed in ogni caso non c'è fretta, a meno che il regista con passaporto bulgaro non trovi squadra in tempi rapidi. Il problema della sostituzione si porrebbe infatti a causa di un regolamento incomprensibile che costringe le squadre con la formula 3+4+5 ad avere sempre 7 contratti con stranieri, pena il pagamento di una multa da 50mila euro per ogni partita irregolare. Finchè Clark non gioca ma il contratto non verrà ufficialmente transato, la Cimberio sarà in regola; se e quando dovesse porsi il problema i biancorossi potrebbero tesserare Affia Ambadiang (oppure liberare un altro straniero passando al 5+5). A meno che qualche... malpagato (come il 24enne D.J. Cooper del Paok Salonicco) che Varese sta seguendo all'estero decida di assaggiare l'aria delle Prealpi per conquistarsi il posto in chiave futura.
Giuseppe Sciascia[/size][/font][/color]
 

Sign in to follow this  


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...