Jump to content

Con Dunston trascinatore non si temono confronti


[color=#000000][font=Verdana][size=1][font=verdana, geneva, sans-serif][size=3]Tutti in riga e sotto a chi tocca. Stavolta è Cantù, una candidata allo scudetto, a battere il musone contro l'imbattibilità di questa Cimberio, tambureggiante proprio quando avrebbe dovuto contorcersi di paura in un finale che, invece, ne ha esaltato scioltezza e sicurezza regalandole anche un po' di maturità in più, da grande squadra.[/size][/font][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Il campionato è solo agli inizi, quindi ancora tutto da scoprire nella definizione dei suoi valori ma, nel frattempo, Varese acchiappa consensi a catinelle e ben oltre i propri confini d'una Masnago in calore.[/font][/size][/size][/font][/color]
[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]In una pallacanestro stravolta nelle sue gerarchie e di un livello abbastanza pianificato, i biancorossi più talentuosi danno persino l'impressione di essere inarrestabili nell'uno contro uno e nel bel mezzo di difese che si credono tutte d'un pezzo.[/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Ere a parte - un cannone come cestista, e lo si sapeva al di là alcune sue pause stagionali -, svetta un Dunston il cui respiro sotto i canestri avversari si trasforma spesso in uragano. Se ci avessero detto d'aspettarlo anche per anni, sicuri di una simile rivelazione, non avremmo ossessionato alcuno con l'ormai trita e ritrita storia di un pivot che qui a Varese, e da tempo, sembrava bandito da ogni convenzione, compresa quella di Ginevra.[/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Finalmente ce lo godiamo e ce lo teniamo stretto, anche se, avanti così, sarà difficile non farselo scappare per effetto di aste, senza meriti, dei più potenti.[/font][/size][/size][/font][/color]
[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Dunston, non proprio intimidatorio in difesa, come fa capire di riflesso la buona prova del "canturino" Cusin, in attacco però spopola con canestri di grande fattura o meglio architettura, improbabile per chi di mestiere fa il pivot. Se gli manca quella spanna in altezza non se ne accorge nessuno, anzi sì intendendo i suoi avversari grossi e forzuti ma "uccellati" dai suoi movimenti che si traducono in soluzioni vincenti.[/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Non è male ripetersi dovendo ricordare le felici intuizioni della società biancorossa nel mettere a segno un vero colpaccio, tipo casinò sbancato, in un mercato frequentato da tutti, quindi anche da quei club che si credevano ben riforniti sotto canestro o da quei dirigenti che, pur fidandosi presuntuosamente del proprio fiuto, non hanno filato - e nemmeno di striscio - uno come lui.[/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Dunston in questa squadra, molto disinvolta nelle sue individualità d'assalto, fa un'enorme impressione persino fra gli stessi tecnici, a cominciare dal varesino Meo Sacchetti che guida Sassari, l'altra bella faccia del primato, per una sera a casa, passando per il palasport in cui fra tre turni affronterà la Cimberio e che a tarda sera, in pizzeria, confessava la sua sincera ammirazione per l'americano.[/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Già, con un trascinatore del genere là sotto, dove osare a volte diventa un'avventura, e con uno all'esterno come Ere che vola come un caccia nel cuore delle batterie avversarie, questi biancorossi danno proprio la sensazione di non temere confronti. Non solo ma a volte sembrano pescare in un acquario, tant'è la leggerezza delle proprie segnature.[/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Che bella sera quella di lunedì in un palazzo grondante di entusiasmi alla massima capienza, come da anni non si vedeva, soprattutto ci piace sottolineare i comportamenti e gli stati d'animo di un pubblico felice e orgoglioso ma senza esaltazioni d'occasione pur di fronte a un derby finalmente vinto e a un primato che potrebbe ubriacare chiunque. La sfida è appena cominciata per una piazza che, vieppiù matura, non s'aggrappa a facili e illusori sogni per credere invece e fortemente nella propria squadra, da accompagnare verso frontiere dimenticate da un pezzo.[/font][/size][/size][/font][/color]


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...