Jump to content

Frates allenerà la Cimberio


pxg14
 Share

[color=#000000][font=Verdana][size=1][font=verdana, geneva, sans-serif][size=3]Sarà Fabrizio Frates il nuovo allenatore della Cimberio. [/size][/font][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]La scelta di Cecco Vescovi è caduta sul 54enne architetto milanese, preferito per la maggior esperienza (23 stagioni da capo allenatore tra serie A e LegAdue) rispetto all'alternativa dell'emergente Giulio Griccioli. [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]L'ufficialità dell'accordo tra la società biancorossa e il nuovo coach dovrà però slittare fino alla settimana prossima, lasciando arrivare alla scadenza naturale il contratto che lega ancora il futuro coach di Varese all'Olimpia Milano. [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Il rapporto professionale tra Frates e l'EA7 si è chiuso anzitempo a dicembre del 2012 con un esonero dall'incarico di vice allenatore che resta un caso più unico che raro nel mondo del basket; quello contrattuale però è rimasto valido fino al 30 giugno e dunque bisognerà attendere la conclusione formale dell'accordo affinchè il tecnico milanese sia libero di firmare con il club di piazza Monte Grappa (dovrebbe trattarsi di un contratto con la formula “1+1”). [/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]L'opportunità offerta da Varese di tornare in scena da capo allenatore dopo l'esperienza da assistente è stata colta al volo dal coach milanese, che anche per motivi logistici ha gradito particolarmente la proposta del club prealpino. E, visto l'esito poco felice dell'avventura all'Olimpia, a Frates non mancheranno certamente le motivazioni forti per cercare di rilanciare le proprie quotazioni. [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Un aspetto che si sposa al meglio con la volontà della Cimberio di cercare di inserirsi nuovamente nella lotta al vertice cercando di ottimizzare le risorse disponibili nella costruzione di una squadra che pur con un budget inferiore a quello delle varie Milano, Siena, Avellino, Sassari, Venezia e Cantù dovrà provare a rimanere nei piani alti della classifica. [/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Cosa che il coach milanese ha già dimostrato di poter fare nelle precedenti “incarnazioni” alla guida di Reggio Emilia e Montegranaro, le tappe recenti più brillanti (finale di Coppa Italia e quarti di Uleb Cup in Emilia; sesto posto finale nel 2009/2010 nelle Marche) nel suo lunghissimo cammino professionale iniziato nel 1990 a Cantù. [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Nel palmares personale di Frates - 409 panchine in campionato con 193 vittorie in serie A e ci sono una Coppa Korac conquistata nel 1991 in Brianza, una Coppa Italia con Treviso nel 1993/94, due titoli di “allenatore dell'anno”, tre promozioni in serie A (Aresium, Reggio Emilia e Caserta) e una lunga esperienza da assistente di Carlo Recalcati con la Nazionale (era in panchina in occasione del memorabile argento olimpico ad Atene 2004) oltre alla guida dell'Under 20 azzurra. [/font][/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Un tecnico stimato soprattutto per le sue doti di lavoratore in palestra sviluppate sin dai tempi delle giovanili (la matrice è quella della Pallacanestro Milano, alla guida della quale vinse due titoli italiani a metà degli anni '80), con stile di gioco e gestione del gruppo differenti da quelle di Frank Vitucci, che dovranno essere supportate dall'allestimento di un organico adatto ad esaltare le sue caratteristiche. [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Più di ogni altra cosa per l'esito dell'avventura dell'architetto milanese alla guida di Varese conterà la capacità della coppia Vescovi-Giofrè di assemblare una squadra “ad hoc”. [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Così come è stato per il tecnico veneziano, per il quale oggi arriverà ufficialmente l'addio dopo che la documentazione per la ratifica dell'accordo per il buyout di Avellino è stata firmata e controfirmata dalle due parti in causa. [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Giuseppe Sciascia [/font][/size][/size][/font][/color]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...