Jump to content

La Cimberio va a Siena alla ricerca della scintilla


pxg14
 Share

[color=#252725][font=Verdana][size=1][font=verdana, geneva, sans-serif][size=3](G.S.) - Supercoppa come spartiacque per tastare il polso ad una Cimberio che ancora non trova la scintilla per mettersi in moto. La sfida di domani al PalaSclavo offre ai biancorossi una ghiotta chance di ribaltare[/size][/font][/size][/font][/color]

[color=#252725][font=Verdana][size=1][size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]il trend non brillante delle ultime settimane. La sfida secca che metterà in palio il trofeo inaugurale della stagione 2013/2014 rappresenta comunque una opportunità che la società di piazza Monte Grappa vuole giocarsi al meglio per provare a interrompere un digiuno in corso da ormai 14 anni. Chiaro che il fattore-campo a disposizione dei pluricampioni della Montepaschi assegna di diritto il ruolo di favorita alla squadra[/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]di Marco Crespi. Che a dispetto dei profondi cambiamenti estivi (Hackett, Ress ed Ortner gli unici "superstiti" del settimo titolo consecutivo vinto nel 2012/2013) nelle due amichevoli vinte in precampionato contro la Cimberio è parsa molto più rodata e pronta rispetto ai biancorossi di Frates. Al di là del risultato l’aspetto più significativo della gara di domani sera sarà l’atteggiamento con cui Varese affronterà una partita dalla posta in palio così stuzzicante. Piu che per la sconfitta il match di Vilnius contro l’Oldenburg ha destato motivi di preoccupazione per la poca espressività emotiva trasmessa dalla squadra in alcuni momenti della partita. E contro un’avversaria aggressiva, dinamica e reattiva contro la MPS scendere in campo con un piglio remissivo sarebbe il peggior errore da commettere in vista di una partita dalla quale ci si attendono segnali confortanti sul piano della qualità e della coralità del gioco. Se il precampionato biancorosso era iniziato bene trasmettendo segnali positivi per quanto riguarda la capacità della nuova squadra di diventare gruppo, le ultime settimane - condizionate da tanti piccoli acciacchi che hanno riguardato a rotazione giocatori cardine - hanno fatto registrare un riflusso dal punto di vista della continuità. Ma la sfida di domani a Siena inaugura un ciclo di 8 partite tostissime in 4 settimane: dopo la SuperCoppa c’è Reggio Emilia, poi le trasferte di Milano e Lubiana e il poker casalingo con Paris Levallois, Venezia, Villeurbanne ed Avellino. Campionato ed Eurocup sono alle porte ed il tempo dei test ormai è finito: cambiare faccia si può e si deve per evitare una partenza ad handicap...[/font][/size][/size][/font][/color]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...