Jump to content

La Cimberio vuole sognare ancora


pxg14
 Share

[font=verdana, geneva, sans-serif][size=3]La Cimberio prova ad allungare la sua striscia vincente questa sera sul campo della Juve Caserta (palla a due alle ore 18,15; diretta su Rete55 Sport) per consolidare il suo sorprendente quanto meritato primato in classifica. I biancorossi affrontano sulle ali dell'entusiasmo il viaggio verso la Campania, con l'intento di invertire un trend storicamente infausto (solo 2 vittorie esterne in oltre 30 anni sul parquet del PalaMaggiò) e portare a quota 6 la serie di successi consecutivi in campionato. Nella prima delle due trasferte consecutive su campi di squadre di bassa classifica - domenica prossima la Cimberio sarà ospite a Biella - Frank Vitucci va in cerca di conferme sul piano della concentrazione e della mentalità vincente.[/size][/font]

[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Dopo gli esaltanti successi da "outsider" contro le big Siena e Cantù stavolta i panni della favorita spettano a Varese; e siccome le grandi squadre si riconoscono dalla capacità di mantenere lo stesso approccio a prescindere dal livello dell'avversaria di turno, il match odierno - con il capitano Ebi Ere nei panni dell'ex di turno - avrà una valenza importante per capire se e quanto Green e compagni potranno mantenere l'attuale leadership in graduatoria. Ma in casa bianconera l'attenzione generale sembra concentrata sulla difficile situazione societaria che ha portato il presidente Gervasio a rivolgere un appello piuttosto forte alla vigilia della partita: o entreranno nuovi soci entro 10-15 giorni per coprire i due terzi del budget ancora mancanti oppure c'è il rischio di una "diaspora" dei giocatori chiudendo la stagione con i giovani (addirittura ci sarebbe la soluzione estrema del ritiro dal campionato).[/font][/size]

[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Anche se alle porte potrebbero esserci nuovi investitori - con la bandiera Nando Gentile proposto come direttore generale - la situazione è critica col rischio che l'aspetto agonistico passi in secondo piano. Non mancano però esempi di squadre capaci di scindere l'aspetto tecnico da quello societario - il biennio di Frank Vitucci ad Avellino ne è l'esempio più calzante - e dunque Varese dovrà essere pronta a giocare un match difficile e ricco di insidie tattiche, visto che la Juve in versione casalinga ama il gioco controllato e tanta fisicità dentro l'area. E non c'è dubbio che Pino Sacripanti abbia preparato qualche "trappola" per frenare la corsa della Cimberio con il suo mix di italiani di sostanza (il trio Maresca-Mordente-Michelori e Stefano Gentile, figlio d'arte di papà Nando promosso sul campo al ruolo di play titolare) e stranieri in cerca di affermazione in Italia. Sul perimetro da temere il fuciliere Chatfield, lo scorso anno capocannoniere in Francia anche se per ora col mirino sfocato (11,0 punti col 26% da 3); sotto canestro spicca il lunghissimo ed agile Akindele (13,8 punti col 78% da 2), cliente ostico anche per l'esplosivo Dunston, mentre il lituano Jonusas e il serbo Jelovac completano il quintetto nei due ruoli di ala. Chiaro il tema tattico del match con la Cimberio che dovrà imporre ritmo e brio sul campo della squadra dal peggior attacco della serie A, sfruttando l'intensità della sua difesa per non farsi irretire in una partita scorbutica ed a punteggio basso. [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Giuseppe Sciascia [/font][/size]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...