Jump to content

Lamonica e le storie tese


pxg14
 Share

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Varese e Luigi Lamonica, oltre due anni di polemiche e incomprensioni.[/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]La palese infrazione di "passi" non sanzionata a Drake Diener nel possesso finale di Sassari-Cimberio è l'ultimo capitolo delle "storie tese" tra la società biancorossa e il fischietto pescarese, unanimemente considerato il miglior arbitro italiano con all'attivo la presenza alle ultime due Olimpiadi di Pechino 2008 e Londra 2012 e la direzione della finale di Eurolega dello scorso anno a Istanbul.[/size]
[size=3]Il capitolo inaugurale fu quello del 2 gennaio 2011, nella partita immediatamente successiva alla polemica innescata da Carlo Recalcati per il presunto insulto da parte dell'arbitro Seghetti nel derby contro Milano: la direzione di Lamonica nel match contro Biella fu fortemente contestata dalla Cimberio, con una serie di decisioni avverse nel finale in volata che consentirono all'Angelico di rimontare 9 punti negli ultimi 4 minuti espugnando Masnago con una tripla allo scadere di Sosa.[/size]
[size=3]L'arbitro abruzzese tornò poi al PalaWhirlpool in occasione di altre due partite (vittorie casalinghe contro Roma e Milano), salvo poi essere protagonista di un nuovo episodio contestato nei secondi finali della gara-2 dei playoff contro Cantù: un canestro di Tabu più fallo di Slay a 23” dal termine - con Varese che reclamava invece lo sfondamento del play belga - firmò il decisivo 63-61 per i padroni di casa (poi vittoriosi per 67-64). Un fischio contestatissimo che indusse la società a chiedere la ricusazione di Lamonica. Tant'è che il fischietto pescarese non ha diretto partite di Varese per tutta la stagione passata, e solamente in occasione della recente finale di Coppa Italia contro Siena - ossia quasi venti mesi dopo il derby del maggio 2011 al Pianella di Cucciago - le strade della Cimberio e del direttore di gara si sono nuovamente incrociate. In maniera comunque non positiva, dato che nella sfida decisiva del Forum l'arbitraggio (pur con i fischi più discussi arrivati dai colleghi Cicoria e Lanzarini) non ha certo soddisfatto il clan biancorosso. Poi la designazione per il recente derby del PalaDesio e anche in quel caso Varese non ha gradito il metro arbitrale. Infine il match di domenica a Sassari, con l'episodio decisivo del fischio mancato dopo altre decisioni che hanno lasciato qualche dubbio.[/size]
[size=3]Da escludere categoricamente qualsiasi ipotesi “persecutoria” da parte dell'esperto arbitro abruzzese. Ma se tra le due parti ci fosse comunque della rigidità di fondo in grado di condizionare in qualche modo i rapporti, non sarebbe meglio tornare alla “quarantena” dello scorso anno per evitare potenziali veleni nella fase decisiva di una stagione che si deciderà sul filo di lana e auspicabilmente non per una svista arbitrale?[/size]
[size=3]G.S.[/size][/size][/font][/color]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...