Jump to content

Sirene turche per Pelle. Ma è vincolato


pxg14
 Share

BASKET Il Galatasaray per avere il lungo caraibico deve convincere Varese a suon di denari

 

Suonano nuovamente sirene turche per Norvel Pelle? L’atleta caraibico, attualmente impegnato con il Libano nell’Asia Cup in svolgimento a Beirut, sarebbe l’obiettivo primario del Galatasaray Istanbul per completare il roster dell’ambiziosa squadra iscritta all’Eurocup versione 2017/’18. Le notizie che rimbalzano dalla Turchia indicano Pelle come la prima scelta del coach Erman Kunter nel ballottaggio con l’ala-centro senegalese Maurice N’Dour in virtù delle doti difensive del miglior stoppatore della serie A 2016/’17 con la maglia di Varese nella ricerca del cambio del veterano Richard Hendrix (ex Milano). Perché l’affare vada in porto, però, bisognerà passare dalla società di piazza Monte Grappa che, al momento, non ha ricevuto alcuna proposta per l’atleta del 1993, sotto contratto fino al 30 giugno 2018 senza possibilità di uscite. La clausola rescissoria per NBA o coppe europee (rispettivamente da 50 e 75 mila dollari), che avrebbe permesso a Pelle di uscire dall’accordo dietro versamento di un buy-out prefissato, è infatti scaduta lo scorso 1 agosto. Ora chi vuole il centro nato ad Antigua dovrà trattare con la Pallacanestro Varese. Per ora non è accaduto e il d.g. Claudio Coldebella non è stato contattato da alcun acquirente. Come del resto durante la fase del mercato in cui Pelle era vincolato dal buy-out: Sassari e Avellino in Italia ed altre squadre dalla Turchia - forse lo stesso Galatasaray, che a giugno si era fermato sulle NBA escapes? - avevano chiesto informazioni agli agenti dell’atleta, senza mai coinvolgere nel discorso Varese. Ora, però, il discorso è totalmente diverso: scaduto il termine dell’1 agosto, il contratto con il team biancorosso è garantito fino al 30 giugno 2018, dunque per poter ingaggiare Pelle il club turco - o altri eventuali acquirenti - dovrà trovare un accordo con la società di piazza Monte Grappa. «Ho sentito anch’io le voci provenienti dalla Turchia, ma finora nessuna richiesta ufficiale ci è pervenuta per il giocatore che a tutti gli effetti è tesserato per la Pallacanestro Varese; se qualcuno lo vuole dovrà per forza passare da noi» conferma Coldebella. La posizione della società è chiarissima: Pelle è un capitale del club, una sua eventuale cessione sarà valutata soltanto se l’affare sarà interessante per tutte e tre le parti in causa. Dunque il buy-out richiesto nel momento in cui il Galatasaray dovesse farsi vivo sarà quantomeno a sei cifre, o comunque superiore ai 75mila dollari dell’escape già scaduta. Chiaro che con un’offerta economica importante, aggiunta allo stipendio eventualmente liberabile con la partenza di Pelle, Varese potrebbe permettersi un sostituto di valore in un mercato comunque avaro di profili interessanti tra i centri europei o Cotonou. Di certo, non c’è l’intenzione di fare cassa con la cessione del centro caraibico, opzione che verrà discussa solo nell’opportunità di migliorare effettivamente il roster attuale. Se davvero il Galatasaray ha scelto Pelle e sta finalizzando un nuovo accordo pluriennale con il caraibico, il telefono di piazza Monte Grappa suonerà a breve. Ma Varese, forte del suo vincolo contrattuale, ha il coltello dalla parte del manico...

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...