Jump to content

Varese, alternativa pronta Incontro Arrigoni-Coppa


pxg14
 Share

[color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]Pronto a scattare il piano B per una Pallacanestro Varese che continua a non avere aggiornamenti definitivi dalla sua prima scelta Nicola Alberani? Se a Roma ancora non si sbloccherà lo stallo tra il dirigente forlivese e il patron Claudio Toti, la società di piazza Monte Grappa sta preparando una soluzione alternativa qualora entro domenica il dirigente scelto dal CdA del club di piazza Monte Grappa non potrà tenere fede al suo impegno verbale con l'Openjobmetis. Per questo ieri mattina il presidente Stefano Coppa ha incontrato Bruno Arrigoni per esplorare la sua disponibilità ad assumere il ruolo di d.s. biancorosso nel caso in cui Alberani non riuscisse a liberarsi dall'attuale accordo con la Virtus entro il weekend. Al contrario del g.m. forlivese, il 70enne dirigente ex Cantù e Bologna (foto Blitz) sarà "free agent" dal prossimo 30 giugno, e sarebbe certamente interessato alla proposta della società biancorossa (l'unica alternativa reale sul piatto dell'ex vice di Gamba e Dodo Rusconi sarebbe quella di Agrigento, dove lo ha invitato il suo grande amico Franco Ciani) qualora Varese dovesse muoversi concretamente in questa direzione. L'incontro tra il massimo dirigente biancorosso e il manager milanese è stato puramente "conoscitivo", con uno scambio di idee ad ampio raggio sulle eventuali prospettive future dell'Open- jobmetis nel caso in cui la società decidesse di affidare il mandato dell'area tecnica ad Arrigoni. In serata poi Coppa ha partecipato al CdA di Varese nel Cuore, relazionando il vertice del consorzio sull'andamento deUe trattative. La possibile soluzione alternativa vagliata da Varese potrebbe sbloccare l'impasse a Roma, qualora il "nulla di fatto" con il club biancorosso imporrebbe a Claudio Toti di mantenere l'impegno a sei cifre con il suo attuale g.m. per la stagione 2015/2016? Lo scopriremo nel giro di qualche giorno, in qualsiasi evenienza però l'Openjobmetis vuole comunque tenersi pronta una carta di riserva. E quella di Arrigoni non sarebbe certamente una "scartina", pur con caratteristiche diverse - ma analoga competenza nel sul mercato statunitense - rispetto al profilo di Alberarli. La differenza principa- le fra i due manager risiederebbe nell'aspetto economico: queUo sul g.m. forlivese sarebbe l'investimento principale del club biancorosso si muoverebbe con disponibilità diverse sul coach. Ed Alberani avrebbe la personalità richiesta per poter gestire un "Caja-bis", comunque non escluso con uno staff tecnico di maggior spessore. Se invece arrivasse Arrigoni, lo sforzo maggiore di Varese potrebbe essere effettuato sull'allenatore, potendo gettare sul piatto le risorse necessarie per provare a coronare i sogni Paolo Moretti (che comunque ha contratto a stipendio a sei cifre a Pistoia), o Sasha Djordjevic, comunque impegnato fino al 20 settembre con la Nazionale serba. [/size][/font][/color][color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]
Giuseppe Sciascia[/size][/font][/color]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...