Jump to content

Varese può solo vincere


pxg14
 Share

[color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]Passa da Bologna la strada verso i playoff della Cimberio (nella foto Blitz un'azione spettacolare di Adrian Banks).[/size][/font][/color]

[color=rgb(0,0,0)][font=Verdana][size=3]Sulla Road Map della squadra di Bizzozi, la trasferta del prossimo turno sul campo della lanciata Granarolo (tre vittorie in fila dopo l'aggiunta del play Warren) è una tappa obbligata per dare corpo alle sue speranze di rimonta. Dal settimo posto di Reggio Emilia a quota 26 al drappello Varese-Avellino-Bologna-Pistoia-Venezia a 22 sono sette (compresa Caserta - attuale ottava forza - a 24) le squadre che si contenderanno gli ultimi due posti disponibili per completare il quadro delle pretendenti allo scudetto 2013/2014. 
Visto l'equilibrio che regna sovrano potenzialmente decisivi saranno gli scontri diretti: la Cimberio vanta un 2-0 con Grissin Bon ed Umana, ma è in svantaggio nel doppio confronto con Sidigas (meno 3), Pistoia (meno 2) e Caserta (meno 1). Dunque per evitare parità scomode servirebbe un filotto di vittorie nelle ultime 4 gare, partendo dal match pre-pasquale a Bologna (si parte dal più 9 dell'andata); poi sono previste due gare casalinghe contro Cremona e Siena, ed infine la trasferta di fine regular season a Roma. Compito decisamente improbo per una Cimberio che non ha mai superato le due vittorie consecutive nell'arco di un'annata all'insegna degli sbalzi di tensione. 
Ma il calendario complesso e denso di scontri diretti anche per le altre pretendenti (a partire proprio dalla Pasta Reggia, che nel prossimo turno ospiterà la seconda forza Siena) potrebbe abbassare a 28 punti la quota playoff per l'ottavo posto. In tal caso però Varese non sarebbe più l'unica artefice del suo destino, dovendo dipendere anche dai risultati delle avversarie dirette ed in una combinazione favorevole di classifica avulsa in caso di parità multipla (in tal senso potrebbe pesare in maniera decisiva il 2-0 con Venezia).  Ma la rincorsa playoff vale lo sforzo da compiere nell'ultimo mese, vista la prospettiva di una sfida impossibile contro la supercorazzata Milano? 
Dal punto di vista strettamente economico probabilmente no: col ritorno dei quarti di finale al meglio delle 5 partite, il rischio è che si ripeta lo scenario del 2010/2011, quando un solo incasso casalingo nello 0-3 contro Cantù non bastò neppure a coprire l'entità dei premi maturati dai giocatori per il raggiungimento del traguardo. 
Ma dopo tutto quel che è successo quest'anno - tra il cambio di allenatore e la sostituzione dei tre elmenti del quintetto arrivati dal mercato - arrivare egualmente ai playoff e rimanere nella strettissima èlite della continuità tra le grandi (solo Milano, Siena, Cantù e Sassari - oltre a Varese - hanno disputato le ultime tre edizioni della post-season) permetterebbe alla Cimberio di affrontare da una posizione più forte la battaglia del grano decisiva per il budget 2014/2015.
Che comunque, come dimostra quanto accaduto lo scorso anno, è legata solo in parte ai risultati del campo
Giuseppe Sciascia[/size][/font][/color]
 

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...