Jump to content

Vitucci: «E dire che ci davano per sfavoriti. Bravissimi ad imparare la lezione di Siena»


pxg14

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]ASSAGO (Milano) - Alla faccia dei pronostici, confermando la cabala che dal 2000 ad oggi ha sempre visto la testa di serie numero 1 eliminare la numero 8, Frank Vitucci (foto Blitz) si toglie qualche sassolino dalla scarpa dopo la seconda vittoria esterna di Varese al Forum di Assago. «Ad un certo punto - dice - sembrava la cronaca di una morte annunciata: vero che Milano è una grande squadra ma era paradossale che si parlasse solo di loro e non di noi che ci siamo meritati il primo posto nel tabellone delle Final Eight. Dunque a dispetto dei bookmakers che ci davano sfavoriti abbiamo giocato una partita molto attenta, e soprattutto siamo stati bravissimi ad imparare subito la lezione di domenica a Siena, dove non abbiamo certo iniziato con l'attenzione e la ferocia che ci ha contraddistinto qui ad Assago. Una sconfitta - ahimè - terapeutica che ci è servita molto: sono molto contento di come abbiamo interpretato la partita e dopo un gran primo tempo non ci siamo mai disuniti, gestendo bene i falli di Dunston ed Ere e mostrando all'inizio dell'ultimo quarto quanto volessimo fare nostra questa sfida». [/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]E come prevedibile a segnare in maniera decisiva il match è stato il duello “di centrocampo” tra i due Green: «Era la sfida chiave, non solo e non tanto per quello che sanno produrre individualmente ma per come fanno rendere la squadra. Mike è stato bravissimo a sfruttare bene il vantaggio fisico su Marques, sicuramente il riposo del terzo quarto gli ha fatto bene e poi è stato molto intelligente nella gestione delle soluzioni e dei tempi nel finale». [/size]
[size=3]Insomma una Cimberio capace di consacrare la sua leadership in classifica superando con autorità assoluta la squadra di casa: «A questo punto della stagione abbiamo certezze abbastanza acquisite: rimaniamo una sfidante delle squadre costruite per vincere, sicuramente siamo più avanti di quello che prevedevamo ad inizio stagione ma se siamo primi un motivo ci sarà: a Siena abbiamo pagato dazio ma contro Milano abbiamo dimostrato di valere la nostra classifica».[/size]
[size=3]Sul fronte opposto Sergio Scariolo - fallito il secondo obiettivo stagionale dopo l'uscita dall'Eurolega - sposta ulteriormente in avanti l'appuntamento pensando ai playoff: «Complimenti a Varese che ha giocato un'ottima partita: sono stati più intensi e più duri di noi e sinceramente non mi aspettavo una prova così opaca da parte nostra. Ma questa è una squadra ricostruita da poche settimane e sono sicuro che saremo competitivi per i playoff». [/size]
[size=3]G.S.[/size][/size][/font][/color]


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...