Jump to content

Vitucci: «E dire che ci davano per sfavoriti. Bravissimi ad imparare la lezione di Siena»


pxg14
 Share

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]ASSAGO (Milano) - Alla faccia dei pronostici, confermando la cabala che dal 2000 ad oggi ha sempre visto la testa di serie numero 1 eliminare la numero 8, Frank Vitucci (foto Blitz) si toglie qualche sassolino dalla scarpa dopo la seconda vittoria esterna di Varese al Forum di Assago. «Ad un certo punto - dice - sembrava la cronaca di una morte annunciata: vero che Milano è una grande squadra ma era paradossale che si parlasse solo di loro e non di noi che ci siamo meritati il primo posto nel tabellone delle Final Eight. Dunque a dispetto dei bookmakers che ci davano sfavoriti abbiamo giocato una partita molto attenta, e soprattutto siamo stati bravissimi ad imparare subito la lezione di domenica a Siena, dove non abbiamo certo iniziato con l'attenzione e la ferocia che ci ha contraddistinto qui ad Assago. Una sconfitta - ahimè - terapeutica che ci è servita molto: sono molto contento di come abbiamo interpretato la partita e dopo un gran primo tempo non ci siamo mai disuniti, gestendo bene i falli di Dunston ed Ere e mostrando all'inizio dell'ultimo quarto quanto volessimo fare nostra questa sfida». [/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]E come prevedibile a segnare in maniera decisiva il match è stato il duello “di centrocampo” tra i due Green: «Era la sfida chiave, non solo e non tanto per quello che sanno produrre individualmente ma per come fanno rendere la squadra. Mike è stato bravissimo a sfruttare bene il vantaggio fisico su Marques, sicuramente il riposo del terzo quarto gli ha fatto bene e poi è stato molto intelligente nella gestione delle soluzioni e dei tempi nel finale». [/size]
[size=3]Insomma una Cimberio capace di consacrare la sua leadership in classifica superando con autorità assoluta la squadra di casa: «A questo punto della stagione abbiamo certezze abbastanza acquisite: rimaniamo una sfidante delle squadre costruite per vincere, sicuramente siamo più avanti di quello che prevedevamo ad inizio stagione ma se siamo primi un motivo ci sarà: a Siena abbiamo pagato dazio ma contro Milano abbiamo dimostrato di valere la nostra classifica».[/size]
[size=3]Sul fronte opposto Sergio Scariolo - fallito il secondo obiettivo stagionale dopo l'uscita dall'Eurolega - sposta ulteriormente in avanti l'appuntamento pensando ai playoff: «Complimenti a Varese che ha giocato un'ottima partita: sono stati più intensi e più duri di noi e sinceramente non mi aspettavo una prova così opaca da parte nostra. Ma questa è una squadra ricostruita da poche settimane e sono sicuro che saremo competitivi per i playoff». [/size]
[size=3]G.S.[/size][/size][/font][/color]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...