Jump to content

Ware in ribasso, Clark in rialzo


pxg14
 Share

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Salgono altissime le quotazioni di Keydren Clark per il ruolo di play titolare della Cimberio 2013/2014. Il 29enne regista di scuola americana ma passaporto bulgaro sembra essere un'opzione calda per la società biancorossa che avrebbe presentato al giocatore un'offerta ufficiale dopo aver verificato la difficile percorribilità della pista che porta a Casper Ware. L'operazione legata all'MVP della LegAdue 2012/2013 con la maglia di Casale Monferrato è resa alquanto impervia dall'impasse tra il giocatore e la Reyer Venezia: la società orogranata, con la quale l'atleta del 1990 aveva firmato un contratto salvo poi rifiutare la destinazione, è stata informata della trattativa dal club di piazza Monte Grappa. Ma pur non rientrando più nei suoi piani tecnici, difficilmente il club veneto mollerà la presa su un giocatore che al momento è vincolato da un accordo valido in tutto e per tutto.[/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Dunque, Varese ha spostato la sua attenzione su un elemento più esperto e rodato come l'ex capocannoniere della NCAA, il quale vanta un bagaglio di buon livello (4 stagioni in Italia - a Pesaro nel 2007/2008 e gli ultimi tre anni a Venezia - e due all'Aris Salonicco, dove ha già assaggiato il clima dell'Eurocup).[/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]L'atleta del 1984, anch'egli a Las Vegas con la maglia di Minnesota dove ha viaggiato a 8,3 punti di media, è principalmente un attaccante perimetrale che utilizza il classico pick&roll sia per costruirsi un efficace tiro dall'arco (40% da 3 in Italia su 5 tentativi di media-partita).[/size]
[size=3]Forse non si tratta di un classico play “ragionatore” adatto al gioco di Frates, ma in termini di doti realizzative e leadership dà comunque garanzie tecniche e balistiche di buon livello, anche se non viene dalla miglior stagione della sua carriera (14,2 punti con il 54% da 2 e il 39% da 3 più 2,7 assist a fronte di problemi muscolari che lo hanno limitato per qualche mese).[/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]La stessa cosa vale però per Aubrey Coleman, scelto dalla Cimberio anche in virtù della sua voglia di riscatto. E in questi anni la Cimberio si è specializzata nel rigenerare giocatori reduci da annate non brillanti (basti pensare a Mike Green, ripescato dalla LegAdue e lanciato verso un contrattone biennale al Khimki).[/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]L'importo della proposta biancorossa a Clark è certamente inferiore ai 350mila dollari dell'ingaggio degli anni passati, ma la soluzione Varese - con la vetrina delle coppe europee - sarebbe comunque gradita al giocatore che potrebbe dare risposta già nella notte italiana.[/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Per quanto riguarda il pivot, invece, i profili valutati sono sempre quelli di elementi “collegiali”: tra gli elementi che piacciono c'è il 22enne Jack Cooley, bianco mancino di 206 centimetri per 112 chili che abbina fisico, mano morbida e buon atletismo. Ma l'elemento fresco di laurea a Notre Dame (13,1 punti e 10,1 rimbalzi col 58% da 2 e il 70% ai liberi lo scorso anno) ha fatto “troppo” bene a Las Vegas (15,0 punti e 9,2 rimbalzi di media con Memphis) e ora sogna la NBA.[/size][/size][/font][/color]

[color=#000000][font=Verdana][size=1][size=3]Sul taccuino del d.s. Giofrè ci sono comunque diversi profili e a seconda delle caratteristiche del centro rookie sarà ingaggiato anche il cambio, il quale sarà comunque un giocatore d'esperienza.[/size]
[size=3]Per questo “spot” uno dei nomi valutati con attenzione è quello di Jeelel Akindele, 30enne lungo di 213 centimetri per 108 chili che nell'ultima annata ha fatto molto bene a Caserta (12,6 punti più 8,0 rimbalzi e 1,1 stoppate in 25 partite) chiudendo poi la stagione in Libano. Il 30enne centro nigeriano, in possesso dello status di “Cotonou” che lo parifica a un europeo, ha centimetri e doti di intimidazione adatte per far coppia con un lungo più tecnico che atletico. E comunque sarebbe perfetto per coprire le spalle ad un titolare rookie, anche se la fattibilità dell'operazione è subordinata alle rimanenze residue dopo gli ingaggi di play e pivot americani.[/size]
[size=3]Giuseppe Sciascia[/size][/size][/font][/color]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...