Jump to content

Sassi contro pullman di varese


Deca
 Share

Recommended Posts

CANTU' Una serata di sport che avrebbe potuto essere drammaticamente rovinata da un dramma. Questione di centimetri. Quattro, forse cinque cubetti di porfido scagliati dal buio, il parabrezza che diventa una ragnatela, le schegge che feriscono tre occupanti del pullman dei tifosi varesini tra cui anche l'autista. E' accaduto domenica notte al termine del derby di pallacanestro tra Cantù e Varese. Poco dopo la mezzanotte, cinque torpedoni di tifosi varesini hanno lasciato da poco il palazzetto, con loro c'è anche il pullman della squadra Whirpool che ha appena vinto al Pianella. In località Andrate, tra Cantù e Fino Mornasco, nella zona del cavalcavia pedonale, quattro-cinque porfidi partono in direzione dei pullman. La sassaiola è una pratica tristemente nota nelle sfide tra tifosi, ma qui è diverso: sassi contro i pullman in velocità possono scatenare un disastro. Un sasso colpisce il parabrezza, lo sfonda, le schegge di vetro colpiscono tre persone che rimangono leggermente ferite. Carovana ferma, intervento del medico della squadra, spavento generale. Chi è stato? Pazzi? Teppisti? Tifosi? L'autista del pullman Gianluca Ribolzi, 23 anni, a ricordare a mente e sangue freddo quei momenti: «Ho visto un sasso passarmi davanti, poi l'altro che ha centrato il vetro. Mi sono fermato immediatamente. Avevamo percorso non più di tre chilometri. Ma se devo dirla tutta la Questura di Como dovrebbe mettersi una mano sulla coscienza e ammettere che ha sbagliato l'organizzazione da capo a fondo». Già, perchè intorno alle 23.30 Gianluca ha chiamato dal cellulare il responsabile dell'agenzia di trasporti, Filippo Morandi per dirgli che «c'è un clima strano, hanno fatto uscire i canturini prima di noi, speriamo vada tutto bene». La carovana si ferma, ma degli aggressori non c'è nemmeno l'ombra. L'autista ha la mano destra piena di tagli, una ragazza seduta in seconda fila è stata colpita da alcune schegge vicino all'occhio, un altro tifoso sanguina da un braccio. La gente scende, qualcuno corre sulla collinetta alla ricerca dei colpevoli, altri tra cui l'autista notano chiaramente una macchina con ragazzi bardati di sciarpe biancoazzurre passare sgommando accanto ai pullman pochi minuti dopo la sassaiola. Intanto Alessandro Galleani, fisioterapista della squadra, accompagna la ragazza ferita sul pullman dei giocatori e la medica. «Non posso evitare di pensare a cosa sarebbe successo se quel sasso avesse centrato il parabrezza qualche centimetro più in là - spiega Gianluca - E se una scheggia avesse colpito me in un occhio? Avrei perso il controllo del mezzo, e chissà come sarebbe andata a finire». La polizia che scortava i mezzi non ha potuto fare nulla. Questa volta è andata bene. Poteva finire molto peggio.

Link to comment
Share on other sites

Io ero sul Pullman in questione, il sasso ha colpito il parabrezza ed è andata di lusso se non è successo niente di più grave, personalmente non la giudico "spedizione punitiva" ma una reazione istintiva ad un gesto vigliacco e altamente pericoloso (pensa se il sasso avesse colpito l'autista che stava viaggiando a buona velocità ed in leggera discesa... ) La codardia, l'IGNORANZA di 4 stolti mentecatti cantuccini potevano avere conseguenze ben peggiori e quando ci sono passati di fianco con una vecchia macchina uscendo di nascosto da una strada laterale è chiaro che il primo obiettivo è stato cercare di fermarli...buon per loro che la macchina non si è ingolfata altrimenti oggi si parlerebbe di altro. Purtroppo le ferite ci sono state anche se credo che non siano poi state gravi per fortuna.

Come già scritto in altro post

Link to comment
Share on other sites

Fatemelo dire, dai...in fondo ho un passato da moralista da tastiera.

Capisco l'omertá, in fondo immagino che nella classifica ultras "Sassata multipla all'autobus avversario" faccia punteggio ed é sempre brutto ammetterlo.

Peró...da un gruppo mille volte superiore per cervello ed impegno, insomma per classe, io Ponchiaz mi aspetto una reazione all'insegna della presa in giro non violenta.

Avrei capito la ritorsione nella immediatezza dell'accaduto, non vorrei ci fosse premeditazione in vista del ritorno.

Grazie.

Link to comment
Share on other sites

Io non mi faccio intimorire così... purtroppo non so niente e non posso parlare... :yahoo[1]::g[1]:

ah, don Spiff, bacio le mani e i miei migliori omaggi alla signora. :yahoo[1]:

Baciamo le mani

Fatemelo dire, dai...in fondo ho un passato da moralista da tastiera.

Capisco l'omertá, in fondo immagino che nella classifica ultras "Sassata multipla all'autobus avversario" faccia punteggio ed é sempre brutto ammetterlo.

Peró...da un gruppo mille volte superiore per cervello ed impegno, insomma per classe, io Ponchiaz mi aspetto una reazione all'insegna della presa in giro non violenta.

Avrei capito la ritorsione nella immediatezza dell'accaduto, non vorrei ci fosse premeditazione in vista del ritorno.

Grazie.

Forse non ci siamo capiti...

nessun punteggio e nessun merito per un gesto da delinquenti....

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...