Jump to content
Sign in to follow this  

«Tifosi, sostenete la Cimberio!»


pxg14

[font=verdana, geneva, sans-serif][size=3]Michele Lo Nero lancia un appello ai tifosi varesini in vista del match casalingo di domani contro Venezia. [/size][/font]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Senza gli oltre 30 punti di media garantiti dagli infortunati Ebi Ere e Adrian Banks, la Cimberio dovrà confidare sulla spinta supplementare del “sesto uomo” di Masnago per difendere l'imbattibilità del PalaWhirlpool, unico campo di tutta la serie A ancora inviolato. «Mai come domani avremo bisogno della spinta del nostro pubblico per girare nel senso giusto una partita non sicuramente semplice - afferma il presidente di “Varese nel Cuore” - Abbiamo piena fiducia negli elementi che scenderanno in campo, ai quali abbiamo chiesto di dare qualcosa di più del solito per sopperire alle difficoltà legate agli infortuni. Ma chiediamo ai nostri tifosi di sostenere con ancor più entusiasmo del solito i ragazzi in vista di questa partita nella quale c'è bisogno del loro sostegno per superare un momento difficile».[/font][/size]

[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Il massimo dirigente del consorzio chiede dunque un'affluenza massiccia a Masnago e un contributo “vocale” importante, chiedendo ai tifosi di ripagare la squadra delle emozioni forti vissute in questi tre mesi e mezzo al vertice della classifica: «I ragazzi hanno dato tanto e attorno a loro si è creato un grande entusiasmo, ora c'è bisogno che i tifosi facciano sentire il loro affetto e il loro calore alla squadra per sopperire agli attuali problemi di infortuni. Certo i riscontri delle presenze in tribuna sono un dato oltremodo soddisfacente: a prescindere dalla riduzione degli omaggi, aumentare il numero degli spettatori era una delle priorità della nuova gestione. Il merito principale va ovviamente a Frank Vitucci e alla squadra ma sono convinto che le iniziative degli anni passati rivolte prima di tutto a famiglie e giovani abbiano contribuito a migliorare il colpo d'occhio e il calore del PalaWhirlpool rispetto agli anni passati». [/font][/size]

[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]E un altro aspetto caro a Michele Lo Nero è quello delle iniziative per portare la squadra a contatto con la gente, tema da sempre caro al presidente di “Varese nel Cuore”: «Condurre i giocatori sul territorio ha portato un duplice vantaggio: prima di tutto abbiamo fatto conoscere la squadra alla gente portandola direttamente a contatto senza dover venire a Masnago, e poi abbiamo cercato di far capire ai ragazzi la realtà in cui sono calati e per la quale lottano ogni domenica. E sono certo che anche queste iniziative abbiano contribuito ad avvicinare il territorio alla Pallacanestro Varese; sappiamo benissimo che stiamo ancora percorrendo una strada e c'è ancora tanto da fare, però vogliamo continuare sulla rotta intrapresa perché la comunione di intenti aiuta a superare i momenti difficili». [/font][/size]

[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]E i riscontri positivi al botteghino, con un incremento consistente di presenze e di incassi rispetto al 2011/2012, fanno sorridere Lo Nero non solo per quanto riguarda il bilancio: «La netta crescita di spettatori e paganti non fa bene soltanto alle casse della società: parliamo di numeri importanti ma che non cambiano radicalmente la situazione. Però avere un pubblico sempre più vasto è un elemento di soddisfazione per proprietari e sponsor che aumentano la visibilità del loro investimento e ci permettono di proporre un progetto più accattivamente ai partner attuali e futuri». [/font][/size]

[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Infine il presidente del consorzio fa il punto sulle tappe future che aspettano “Varese nel Cuore”: «Martedì è in programma un consiglio di amministrazione nel quale decideremo la data della prossima assemblea: sarà un passaggio importante nel quale attendiamo le risposte dei proprietari sulle proposte per lo sviluppo futuro che abbiamo fatto a dicembre. Nei prossimi mesi dobbiamo programmare il biennio 2013-2014, le risposte che avremo da febbraio a maggio permetteranno la corretta pianificazione della gestione sportiva. A prescindere dalle strategie future rimarrà analoga la politica di muoverci solo sulla base delle risorse disponibili». [/font][/size]
[size=3][font=verdana, geneva, sans-serif]Giuseppe Sciascia [/font][/size]

Sign in to follow this  


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...