Jump to content

4/24 al tiro per la nuova coppia di registi


Nicolò Cavalli
 Share

[b]BRANDON DAVIES [/b](14 punti; 4/9 2p; 0/2 3p; 6/9 tl) [b]VOTO: 5,5. [/b]Esce aalla distanza dopo una partenza di match da tregenda. Nella ripresa picchetta la tenda nel pitturato avversario e calamita falli a iosa da parte degli avversari. Peccato per quei tiri liberi sbagliati, di solito il pezzo forte della casa, emblema del “vorrei ma non posso” di questa stagione.
 
[b]MOUHAMMAD FAYE [/b](10 punti; 2/2 2p; 2/4 3p; 0/0 tl) [b]VOTO: 5,5. [/b]Nemmeno malaccio come atteggiamento offensivo, mettendo in difficoltà la variegata truppa di lunghi in magli Betland, finisce nel dimenticatoio (punizione forse sin troppo dura) a causa di difese abbozzate e rimbalzi persi a un palmo di distanza. Ma siamo sicuri che fosse l'unico a dormire?
 
[b]MAALIK WAYNS [/b](6 punti; 1/4 2p; 0/0 3p; 1/2 tl) [b]VOTO: 4. [/b]Gioca per se stesso – peraltro davvero male – senza servire alcun assist per i compagni. Litiga con i ferri di Masnago, sembra un telepass in difesa, ha il volto dimesso già dopo il primo svantaggio. Appena esce dal campo, la squadra gira decisamente meglio. Disastroso.
 
[b]OVIDIJUS VARANAUSKAS [/b](2 punti; 1/1 2p; 0/0 3p; 0/0 tl) [b]VOTO: 4,5. [/b]Basta vedere i quattro palloni platealmente gettati alle ortiche per avere un'idea del livello del folletto lituano. Ha giocato per una vita a basket tre contro tre, peccato che qui si faccia sul serio.
 
[b]CHRIST WRIGHT [/b](9 punti; 1/9 2p; 1/3 3p; 4/6 tl)[b] VOTO: 5. [/b]Volenteroso ma appesantito, inglorioso nelle percentuali ma attento a servire qualche pallone ai compagni, in difficoltà assieme ad un altro play e a suo agio in un quintetto classico. Una prestazione vissuta sull'onda dell'emotività, fino all'errore fatale. Ma Moretti ha forse ecceduto nel caricarlo di responsabilità?
 
[b]LUCA CAMPANI[/b] (0 punti; 0/1 2p; 0/0 3p; 0/0 tl) [b]VOTO: s.v. [/b]Visto il malcontento della Piazza, qualcuno spieghi [i]coram populo [/i]se si tratta di infortunio o meno. Nella mattanza subita rimbalzo, l'atipicità di Luchino avrebbe forse messo qualche pezza.
 
[b]GIANCARLO FERRERO [/b](16 punti; 6/7 2p; 0/2 3p; 4/7 tl) [b]VOTO: 6,5. [/b]Con dieci giocatori attenti e agguerriti come lui, l'OJM in classifica sarebbe in zona play-off. Giancarlo scuote i compagni, taglia verso il ferro avversario come se dovesse assaltare il fortino nemico, sfrutta tutti i [i]mismatch [/i]concessi dall'avversario. Si guadagna due [i]standing ovation[/i], grazie lo stesso per il cuore.
 
[b]KRISTJAN KANGUR [/b](13 punti; 3/4 2p; 1/1 3p; 4/4 tl) [b]VOTO: 6,5. [/b]D'accordo, visti l'età e gli acciacchi, i ricordi di scudetti e palcoscenici stellati sono lontani. Eppure, fossimo stati in lui, dopo quel pietoso primo quarto collettivo ce ne saremmo andati offesi nell'anima. KK invece ci prova fino in fondo, con punti, rimbalzi, difesa, assist. Gli chiediamo un ultimo sforzo da qui a maggio: salvaci tu.
 
[b]RIHARD KUKSIKS [/b](11 punti; 1/1 2p; 3/4 3p; 0/0 tl) [b]VOTO: 5,5. [/b]I nove punti siglati nell'ultimo periodo, quando l'Orlandina pareva avere la strada spianata, rappresentano un estratto di bravura e carattere. Ma per scrivere pagine importanti, siano esse per un titolo o una permanenza nella categoria, si richiede ben altra costanza.

 Share


User Feedback

Recommended Comments



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...