Jump to content

Non basta il cuore di Rautins e Diawara


Nicolò Cavalli
 Share

[b]ANDY RAUTINS [/b](22 punti; 1/4 2p; 6/11 3p; 2/2 tl) [b]VOTO: 7. [/b]La forma fisica appare in crescita, al pari dello spirito di sacrificio. In attacco prevalgono i sorrisi e i centri, in difesa si getta su ogni pallone sporco e lotta sotto le plance. Il Poz lo rischia nonostante il quarto fallo e il canadese ci casca.
 
[b]EDWAR DANIEL [/b](6 punti; 2/6 2p; 0/0 3p; 2/2 tl), [b]VOTO: 5. [/b]Dolore o non dolore al gluteo (forse interesserà di più alla parte rosa del popolo varesino), mostra in avvio segnali di poco incisività. Nella ripresa assomma qualcosa di meglio, ma alla lunga prevale il giudizio negativo. I nove rimbalzi globali? Quasi tutti piovuti addosso.
 
[b]ANDREA CASELLA [/b](9 punti; 0/1 2p; 3/9 3p; 0/0 tl)[b] VOTO: 5,5. [/b]Di fronte alla zona perenne della Grissin Bon, non può esimersi da sparare a ripetizione dall'arco. Dovrebbe essere il pezzo forte della casa invece alcuni tentativi sono pericolosamente fuori misura. Comunque sia, il carisma non manca: alla faccia dell'esordiente.
 
[b]DAWAN ROBINSON [/b](19 punti; 1/8 2p; 3/7 3p; 8/9 tl)[b] VOTO: 5,5. [/b]Ogniqualvolta abbozzi una passeggiata nell'area avversaria sono dolori: colleziona ferri, passaggi ciechi e stoppate. Meglio da fuori il perimetro e nel coinvolgimento dei compagni. Nel tempo regolamentare, però, sbaglia il tiro libero del successo e concede a Cinciarini il pareggio. Peccati capitali.
 
[b]YAKHOUBA DIAWARA [/b](27 punti; 6/9 2p; 4/11 3p; 3/3 tl) [b]VOTO: 7,5. [/b]Un uragano di positività, di fisicità, di coraggio. Dopo i canestri più complicati si batte il petto con cognizione di causa, perché è lui a resuscitare la squadra nei momenti di crisi. La sua uscita dal campo per falli è l'antefatto della fine.
 
[b]STANLEY OKOYE [/b](4[b] [/b]punti; 2/3 2p; 0/0 3p; 0/0 tl) [b]VOTO: 6. [/b]Non facile entrare in campo dopo 46 minuti di gioco visti della panchina. Quasi quasi assesta i colpi decisivi nel secondo supplementare, mettendo la museruola a Della Valle e pescando due canestri da [i]playground[/i].
 
[b]WILLIE DEANE [/b] (10 punti; 5/13 2p; 0/3 3p; 0/0 tl) [b]VOTO: 5. [/b]I quattro palloni persi rappresentano la [i]summa [/i]di una serata interpretata senza la dovuta dedizione. Nel finale si trova predicatore nel deserto: per poco il suo verbo non ispira la vittoria nell'[i]overtime [/i]centrale, quindi torna la notte.
 
[b]KRISTJAN KANGUR [/b] (15 punti; 0/4 2p; 3/8 3p; 6/6 tl) [b]VOTO: 7. [/b]In una esibizione poco proficua in termini di precisione, il machiavellico estone sciorina sapienza cestistica con assist (otto) e rimbalzi arpionati d'astuzia (9). Splendido il derby baltico giocato contro il colosso Lavrinovic.
 
[b]JACOPO BALANZONI [/b](0 punti; 0/2 2p; 0/0 3p; 0/0 tl) [b]VOTO: 5. [/b]Nella conferenza stampa di fine gara, il Poz si è assunto le colpe di una settimana non gestita al meglio a livello di concentrazione ed emozioni. Il Bala ne è l'esempio: gli errori e i salti a vuoto non sono dipesi dal gap tecnico o fisico, bensì dal sentirsi spaesato. [i]Nemo profeta in patria[/i].

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...