Jump to content

Renzo Cimberio applaude l'Openjobmetis: «Giovani con numeri interessanti»


simon89
 Share

La soddisfazione di Renzo Cimberio per l'esordio contro Caserta fotografa nel modo migliore lo stato d'animo del tifoso varesino per il positivo abbrivio casalingo della stagione 2016-17. L'imprenditore di San Maurizio d'Opaglio, per il nono anno consecutivo partner della società di piazza Monte Grappa, sottolinea l'intensità messa in campo dalla squadra di Moretti in occasione della prima uscita in casa: «Una bella vittoria contro un'avversaria che veniva dall'impresa casalinga contro Reggio Emilia. Possiamo crescere ancora ma l'esordio è stato promettente sotto molti aspetti; in particolare mi è piaciuto Evenga, fisicamente e tecnicamente formidabile e difficilissimo da fermare quando accelera. E non dimenticherei il sostanzioso contributo di Bulleri, che ha dato pochi minuti ma preziosi: servirà molto non solo per lo spogliatoio ma anche in campo».

Cimberio applaude anche gli esordienti che sono stati protagonisti del successo: «I giovani hanno dimostrato numeri interessanti: Pelle sa difendere, soprattutto stoppare, ed è un fattore a rimbalzo. Deve ancora migliorare ma sono molto contento che abbia firmato per due anni. Johnson ha buonissime mani e qualità offensive, Avramovic è entrato un po' timido ma poi si è rinfrancato. Ci vorrà un ancora un po' di tempo per arrivare al massimo perché ci sono veterani che devono ancora migliorare la condizione, ma mi sono piaciuti il gioco e il collettivo espresso dal gruppo. Chi ben comincia è a metà dell 'opera...».

L'ex main sponsor biancorosso menziona anche le figure chiave del nuovo corso societario, in particolare il ritorno nella stanza dei bottoni di Toto Bulgheroni: «Ho ringraziato l'amico Toto per la decisione di accettare un incarico in società: nessuno conosce il basket meglio di lui a Varese, è un uomo di grande esperienza e sarà sicuramente di grande aiuto. A mio avviso è stato lui il miglior acquisto dell'estate. Coldebella? L'ho incontrato a pranzo due settimane fa e ne ho ricavato un'ottima impressione: il nuovo d.g. non si intende solo di basket ma anche della restante parte dei suoi compiti dirigenziali. E una persona seria e semplice che però sa stare a contatto con la gente: la figura giusta per riportare il nome di Varese al livello che le spetta. Personalmente sono molto fiducioso: se tutto andrà per il verso giusto a livello di squadra e dirigenza sono convinto che ci toglieremo grandi soddisfazioni in campionato, ma anche in Champions League. Sarà importante disputare questa competizione che ci sarà utile per fare esperienza».

E in vista del derby di domenica a Milano, il patron spera che l'esordio in Eurolega possa togliere concentrazione ed energia all'EA7: «Ho visto la partita contro Avellino: è una squadra fisicamente enorme e profondissima, che ha 12 elementi di valore sostanzialmente analogo. Milano può solo crearsi problemi da sola ma con tutti quei giocatori sulla carta si giocherà solo per il secondo posto; certo il campionato è lungo e non si può mai dire, a oggi è molto in ritardo sul piano della condizione, e visto che giovedì debutterà in Eurolega contro il Maccabi si potrebbe provare ad approfittarne».

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...