Jump to content

Signore e signori, AB è tornato


Nicolò Cavalli
 Share

[b]MARKO SCEKIC [/b](4 punti; 2/4 2p; 0/0 3p; 0/0 tl) [b]VOTO: 5. [/b]Procede in ciabatte ad aspettare che un boy scout lo aiuti ad attraversare i lunghi metri che separano le due aree colorate. All'ennesima palla scivolata dalle mani, comincia a circolare la voce che lui sia il gemello dello Scekic, quello forte, visto in un freezer del Pianella. Mai fidarsi degli acquisti effettuati presso i mobilifici brianzoli.
 
[b]DUSAN SAKOTA [/b](13 punti; 1/1 2p; 3/4 3p; 2/2 tl), [b]VOTO: 6,5. [/b]Sornione, oseremmo dire impalpabile, per tutto il primo tempo, contribuisce fattivamente al break che spezza il sortilegio pesarese. In un amen inventa dieci punti di pura classe ed eleganza: ora lo vogliamo con il coltello fra i denti.
 
[b]ERIK RUSH [/b](2 punti; 1/2 2p; 0/0 3p; 0/0 tl)[b] VOTO: 6. [/b]Giudizio di incoraggiamento per un ragazzo che, pur con uno stipendio da persona qualunque, sta vivendo forti pressioni. I mezzi tecnici sono deficitari, lo spirito si può recuperare ancora.
 
[b]KEYDREN CLARK [/b](15[b] [/b]punti; 4/7 2p; 2/5 3p; 1/2 tl) [b]VOTO: 7. [/b]Contro avversari molli e poco scafati, alterna bene le scelte personali a quelle utili ad ispirare i compagni (sei assist, di cui uno splendido per Polonara). Nel complesso evidenziamo il suo finale in crescendo dopo un inizio di scelte alla cieca.
 
[b]ADRIAN BANKS [/b](24 punti; 8/13 2p; 1/1 3p; 5/7 tl)[b] VOTO: 7,5. [/b]Varese lo aveva tanto amato, prima che qualche follia consumata a giugno lo portasse lontano. È tornato con il cipiglio del leader: scarpe cangianti di un colore improponibile, cenni di conforto al pubblico, corsa, lotta al rimbalzo. Soprattutto canestri e rabbia agonistica. Esce dal PalaWhirlpool osannato come un templare, brandendo il bidone di latta del Latte Varese del migliore in campo: Coleman chi?
 
[b]ANDREA DE NICOLAO [/b](10 punti; 1/4 2p; 2/3 3p; 2/2 tl) [b]VOTO: 7. [/b]Lo spirito del DeNik, mai compendiato a sufficienza dai numeri del tabellino, si manifesta quando la sfida è ancora tesa e soggetta a folate di vento. Si mette al timone e la nave biancorossa solca il mare verso l'isola dei due punti. Un approdo che mancava da troppo tempo
 
[b]FRANKLIN HASSELL [/b](4 punti; 2/4 2p; 0/0 3p; 0/0 tl)[b] VOTO: 5. [/b]Di fronte a lui si erge Anosike, il miglior pivot del campionato ai fini statistici. BigFranklin ne soffre brutalmente l'atletismo e il tempismo, finendo parcheggiato sovente in panchina. Alla fine sono quasi di più i falli spesi che i punti prodotti.
 
[b]EBI ERE [/b] (5 punti; 1/4 2p; 0/1 3p; 3/4 tl) [b]VOTO: 5,5. [/b]Serata sottotono, condita da forzature e scelte testarde. Anche in difesa e sotto le plance è meno presente del consueto. La buona sorte, inoltre, non gli dà certo un grande aiuto.
 
[b]ACHILLE POLONARA [/b](14 punti; 3/4 2p; 2/4 3p; 2/2 tl) [b]VOTO: 7. [/b]Pulito, efficace, umile nelle misura giusta. Sono suoi i primi minuti di partita – mentre i compagni erano terrorizzati – e della seconda frazione, laddove qualcuno era ancora al bar. Perde mezzo punto, ahilui, per due o tre dormite difensive colossali.

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...