Jump to content

Tre punti da difendere per regalarsi la Champions. Ma sarà Varese d'assalto


simon89
 Share

L'Openjobmetis inaugura la stagione 2016-17 a Masnago chiedendo ai tifosi biancorossi la spinta decisiva per staccare il pass di accesso alla Champions League. Stasera al "Lino Oldrini" (palla a due alle 20) la squadra di Paolo Moretti ospiterà il Benfica Lisbona nel retour-match del turno preliminare della nuova competizione. Il 75-72 della gara di andata in Portogallo ha indirizzato Varese sulla via giusta per l'ingresso dalla porta principale nella geografia dell'Europa griffata FIBA; ma il più 3 di martedì sera non permette a Cavaliero e compagni di vivere di rendita (i biancorossi si qualificheranno anche in caso di sconfitta entro 2 lunghezze; se il Benfica sarà a più 3 al 40' si giocheranno i supplementari).

Dunque in occasione dell'esordio ufficiale davanti al proprio pubblico, servirà una partita gagliarda per scacciare i dubbi della sconfitta nell'ultimo test casalingo di 7 giorni fa contro Capo d'Orlando, e festeggiare insieme ai tifosi il raggiungimento del primo obiettivo stagionale. Per questo la società ha chiesto uno sforzo supplementare agli abbonati, con uno sconto robusto del 50 per cento (in pratica gli stessi costi delle amichevoli precampionato) esercitabile anche oggi ai botteghini presentando la tessera stagionale pur senza prelazione rispetto al posto a sedere del campionato.

E la vittoria pur sofferta della gara di andata è arrivata con i modi e le proporzioni giuste per stimolare staff tecnico e dirigenti alla "chiamata a raccolta" dei supporters biancorossi in vista di un retour-match nel quale Varese vuole riassaporare il gusto dell'Europa di prima fascia dopo le emozioni forti vissute in occasione delle Final Four di Chalon. Sicuramente conterà molto il fattore stanchezza, visti i tempi strettissimi del doppio confronto (palla a due neppure 48 ore dopo la fine del match di Lisbona): in quest'ottica è stato bravo coach Moretti a gestire le forze dei suoi effettivi nel match di martedì, ruotando 11 giocatori con minutaggi assai distribuiti.

L'Openjobmetis dovrà trarre lezione dalla sfida di andata, lavorando con più attenzione per non subire nella lotta a rimbalzo la fisicità e l'atletismo del Benfica. E soprattutto il fattore campo - praticamente azzerato nel deserto del Pavilhao Fidelidade, nonostante un arbitraggio casalingo che ha scontentato i biancorossi - dovrà fare la differenza in favore di Varese, che dopo il match "conservativo" di Lisbona dovrà aumentare intensità e ritmo per capitalizzare al meglio la sua qualità superiore in termini di esperienza e talento rispetto ai lusitani. Il pubblico si aspetta un'Openjobmetis arrembante per archiviare subito la pratica qualificazione, senza dare alla squadra di Lisboa - che giocherà comunque a mente sgombra - la sensazione di potersela giocare fino in fondo. Ma soprattutto si aspetta un segnale forte da parte della squadra di Moretti in vista del campionato alle porte: il passaggio del turno è da considerarsi come minimo sindacale, l'obiettivo vero è quello di vincere e convincere Masnago per "trainare" la nuova campagna abbonamenti per l'Europa. 

Giuseppe Sciascia

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...