Jump to content

Tutti insufficienti, il compito in classe è un disastro


Nicolò Cavalli
 Share

[b]MARKO SCEKIC [/b](5 punti; 2/2 2p; 0/0 3p; 1/2 tl) [b]VOTO: 4,5. [/b]Umiliato nella marcatura e nella lotta al rimbalzo da giocatori volonterosi ma con [i]pedigree [/i]da categorie inferiori, il serbo mette in scena l'ennesima recita di un'annata sconclusionata, irritante, svogliata.
 
[b]DUSAN SAKOTA [/b](8 punti; 4/5 2p; 0/1 3p; 0/0 tl), [b]VOTO: 5,5. [/b]Con sapienza, esce dal copione abituale di giocatore prettamente perimetrale sfornando alcune buone entrate. Scompare nella ripresa, un po' per il suo volto poco battagliero, un po' per la scarsa stima riposta in lui dalla conduzione tecnica di quest'anno.
 
[b]ERIK RUSH [/b](5 punti; 1/3 2p; 1/1 3p; 0/0 tl)[b] VOTO: 5. [/b]Si cala con discreta efficacia nella mentalità ariosa del secondo quarto, quando gli avversari appaiono birilli morbidi come la gomma piuma. Appena la contesa sale di toni, non ne assomma mezza giusta.
 
[b]KEYDREN CLARK [/b](2[b] [/b]punti; 0/1 2p; 0/1 3p; 2/4 tl) [b]VOTO: 4. [/b]Nella settimana segnata da un lieto evento personale (la nascita del primogenito), KeeKee decide di prendersi una vacanza. Come al solito non si sforza nemmeno di fingere di piegare le gambe in difesa, inoltre ci aggiunge una cospicua dose di insipidità offensiva.
 
[b]ADRIAN BANKS [/b](11 punti; 2/6 2p; 2/4 3p; 1/1 tl)[b] VOTO: 5,5. [/b]Siede paziente sulla sgabello della cucina, osservando i compagni cucinare le portate del primo tempo. All'improvviso tutti si ritraggono e al buon Adrianino toccano tutte le patate bollenti: logico che non ne esca un timballo di qualità.
 
[b]ANDREA DE NICOLAO [/b](13 punti; 2/7 2p; 3/5 3p; 0/0 tl) [b]VOTO: 5. [/b]Approccia la sfida in maniera entusiasmante, sbranando gli avversari su entrambi i lati del campo e pregustando una nottata da MVP. Quando cominciano i segnali di crisi, perde il senno e si lascia sopraffare da un'insana voglia di strafare: urge un bagno con essenze di umiltà.
 
[b]LINTHON JOHNSON [/b] (9 punti; 4/4 2p; 0/0 3p; 1/2 tl) [b]VOTO: 5,5. [/b]In una squadra normale, il centro dovrebbe essere servito in prossimità del pitturato. Al Presidente vengono recapitati solo palloni sporchi a sei metri delle plance. Allora, per ripicca, regala spazi in difesa agli avversari. Quasi rimpiangiamo Hassell.
 
[b]EBI ERE [/b] (5 punti; 1/6 2p; 1/5 3p; 0/0 tl) [b]VOTO: 4,5. [/b]Il disastro cosmico di un giocatore in caduta libera – mentale, agonistica, fisica – si estrinseca in una serata trascorsa a litigare con i ferri. In trincea, dall'altra parte, nemmeno è in grado di tenere mezzo passo dell'avversario. È un pianto greco.
 
[b]ACHILLE POLONARA [/b](11 punti; 2/3 2p; 2/2 3p; 1/1 tl) [b]VOTO: 5. [/b]Troppo facile deliziare la platea con tiri da lontano ed affondate quando l'orchestra suona note di qualità. Nel finale gioca a nascondino e lascia nell'armadietto, accanto all'ingiallito mantello da supereroe, le responsabilità. Così non si cresce.

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...