Jump to content

Usato sicuro: ecco Sundiata Gaines. Affare ormai fatto, lunedì la chiusura


simon89
 Share

[size=4][color=rgb(0,0,0)][font='Times New Roman']Sarà con ogni probabilità Sundiata Gaines l'ultimo innesto stagionale dell'Openjobmetis. Sembra ormai esserci convergenza completa tra staff tecnico e dirigenza biancoros-sa per giocarsi la fiche conclusiva sul 29enne esterno statunitense: troppo rischioso attendere le mosse di Cantù, che ha rinviato a lunedì la chiusura dell'affare Roko Ukic, e comunque manterrà in organico uno dei tre americani in esubero col passaggio al 3+4+5 (in arrivo anche un centro europeo) per rispettare la regola dei 7 contratti stranieri depositati. Dopo un'estate dove le scelte esotiche su americani senza esperienza in A non hanno pagato, per Gaines - così come per Kangur - ha prevalso la linea dell'usato sicuro caldeggiata da Paolo Moretti. E le referenze positive arrivate da Avellino, almeno per quanto riguarda il periodo finale della stagione 2014-15 nella quale l'esterno americano ha giocato da guardia, avrebbero convinto definitivamente la società di piazza Monte Grappa a seguire l'indicazione del coach toscano.[/font][/color][/size]
 
[size=4][color=rgb(0,0,0)][font='Times New Roman']In ogni caso prima di chiudere definitivamente la trattativa si attenderà lunedì, proseguendo a monitorare il mercato per verificare eventuali disponibilità alternative; ma a meno di clamorosi colpi di scena, sarà Gaines a prendere il posto di Galloway. In favore dell'esterno del 1986, efficace giocatore di pick&roll ma tiratore alterno da perimetro (33,5% da 3 e 61,5% ai liberi nelle sue precedenti stagioni in Italia), gioca la capacità di attaccare il ferro grazie a un fisico compatto ( 186 centimetri per 95 chili). L'esterno ex Cantù e Avellino, elemento sicuramente più potente che esplosivo, avrà un ruolo da "solutore" offensivo, capace di produrre punti per sé e per gli altri a difesa schierata per aumentare il potenziale d'attacco attualmente modesto della squadra di Moretti (penultima in serie A con 72.0 punti di media; solo 68,0 - contando anche l'overtime contro Cremona - nelle 5 gare senza Ukic). A giostrare in regia resteranno Wayns e Varanauskas, mentre Gaines occuperà stabilmente il ruolo di guardia con il compito di terminare e non di iniziare i giochi. [/font][/color][/size]
 
[size=4][color=rgb(0,0,0)][font='Times New Roman']Dunque Varese utilizzerà il tesseramento numero 16 - l'ultimo consentito dal regolamento - per il play-guardia ex Cantù e Avellino, che dovrebbe arrivare entro la fine della prossima settimana e debuttare in occasione del match del 13 gennaio contro i Gussing Knights che concluderà l'andata delle Last 32 della FIBA Cup. Per tutto il girone di ritorno, ossia dal 17 gennaio sul campo di Caserta al 30 aprile a Cantù, l'OJM non potrà effettuare ulteriori movimenti in entrata, giocandosi la salvezza con il roster attuale. L'unica eccezione riguarderà Lorenzo Molinaro: la 23enne ala forte resterà a Varese fino a fine mese, rientrando nelle rotazioni di coach Moretti in virtù dello stop preventivato per Luca Campani dopo il derby contro Cantù. Il punto finale sarà effettuato lunedì; il programma prevede comunque tre settimane di riposo, saltando le gare contro Caserta e Milano. Col rientro del lungo di Reggio Emilia, Molinaro sarà girato in prestito in A2 a Ravenna.[/font][/color][/size]
 
[size=4][color=rgb(0,0,0)][font='Times New Roman']Giuseppe Sciascia[/font][/color][/size]

 Share


User Feedback

Recommended Comments

There are no comments to display.



Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...